We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Spezzano Della Sila (Cosenza) - SilaInFesta 2010, ad Autunno Silano (Camigliatello, 17 ottobre) Dario Vergassola con “Sparla con me”


  Proseguono le attività di Autunno Silano che, rendendo omaggio alla terra, vuole celebrare le eccellenze enogastronomiche dell’altipiano silano, ricco non solo dei prelibati frutti del sottobosco ma anche di insaccati, formaggi e salumi che lo rendono una meta obbligata per tutti i palati. Oltre ai consueti stand enogastronomici distribuiti lungo il corso di Camigliatello, con intriganti percorsi del gusto e dimostrazioni sulle modalità di preparazione artigianale di diversi alimenti, le numerose attività di animazione per strada avvolgono il visitatore – riferisce testualmente una nota dell’Associazione Altrosud - in un coinvolgente e piacevole clima di festa di piazza: accanto agli immancabili tamburinari della Sila, bande di suonatori tradizionali con le pittoresche pacchiane per una vivace immersione nei suoni e ritmi della musica popolare regionale. Ad attestazione di una tradizione in continuo movimento, saranno però presenti altre espressioni del variopinto mondo degli artisti di strada a partire dai Takabum, uno straordinario collettivo di soli strumenti a fiato e percussioni che, nello spirito delle street band, propone una scintillante miscela di suoni funk ed easy, a mo’ di controcanto agli strumenti della tradizione che, dalla zampogna all’organetto fino alla chitarra battente, accompagneranno i visitatori nei gustosi percorsi predisposti dalle aziende del settore. L’evento più atteso è senz’altro lo spettacolo di Dario Vergassola che, con “Sparla con me”, presenterà al pubblico di Autunno Silano i momenti più esilaranti dei suoi tanti incontri nel salotto di Serena Dandini, ripercorrendo a ritroso la strada segnata dal calore degli amici del bar, la non semplice relazione familiare con l'impertinente suocera, la movida davanti all’unico bancomat di La Spezia, i suoi ricordi di bambino quando sognava di poter divenire un moderno Robin Hood, di quando gli fu regalato il vestito da Zorro in occasione del suo ventiseiesimo compleanno. Ma più di tutto viene messo in scena l'esilarante sconcerto di chi si rende conto che solo una risata potrà seppellire la vacuità, il silicone e il sorriso a trentadue denti.  Dopo aver svolto diversi mestieri, Dario Vergassola approda al mondo dello spettacolo partecipando a "Professione Comico", la manifestazione diretta da Giorgio Gaber nella quale ottiene sia il premio del pubblico che quello della critica. Due anni dopo vince il festival di "San Scemo" e nel 1993 pubblica, per la Polygram, un album con le sue esilaranti canzoni, sempre sospese con garbo ed ironia su allusioni e doppi sensi. Instancabile sperimentatore di nuove forme espressive, realizza numerosi spettacoli in collaborazione con  diversi artisti con i quali avverte forti affinità, da Nosei a Davi Riondino fino a un mostro sacro come Enzo Jannacci. La grande popolarità arriva con le frequenti partecipazione al Maurizio Costanzo Show dove incanta il pubblico con il suo stile scanzonato e dolcemente irriverente. Del 1999 è il suo secondo album di canzoni e un nuovo libro che, con lo stesso titolo “Lunga vita ai pelandroni”, scalano le classifiche di vendita. Già conduttore con Federica Panicucci di Buldozer, arriva alla consacrazione definitiva con Parla con me di Serena Dandini. Autunno Silano ritorna il prossimo fine settimana, con un programma ancora molto ricco ed articolato e, per il 24 ottobre, con lo spettacolo di Pino Campagna.

di Redazione | 17/10/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it