We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Pescara (Pescara) - 50° Anniversario dell’Avis, il pensiero dell’assessore all’associazionismo Carla Panzino


  “La donazione del sangue è una risorsa inestimabile per la salvezza di centinaia, migliaia di vite umane nel mondo. Lo sa bene l’Avis che domani, domenica celebrerà il proprio mezzo secolo di vita premiando tutti i volontari che ogni giorno garantiscono il proprio contributo per il benessere collettivo”. Lo ha detto l’assessore all’Associazionismo Carla Panzino nel corso della conferenza stampa di ieri, convocata – riferisce una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Pescara - per il 50° Anniversario della Fondazione dell’Avis che verrà celebrato domenica. Presenti anche il neo-presidente dell’Associazione Gennaro Di Bartolomeo e due dei testimonial, il tenore Piero Mazzocchetti e l’artista Nicholas Giusti. “Donare sangue è fondamentale: ancora oggi le necessità del territorio sono enormi e l’Abruzzo non è ancora una regione autosufficiente, anche perché il sangue, per ora, non si può creare in laboratorio, ma deve per forza essere frutto del volontariato – ha specificato l’assessore Panzino -. Lo stiamo vedendo in questi giorni, quando si è creata una vera gara di solidarietà in favore di una bambina di 5 anni affetta da una grave forma di talassemia e che è risultata compatibile con soli due cittadini, il primo residente a Pescara, il secondo a Catania, tanto che qualche giorno fa, per poterle garantire alcune sacche di sangue, il Terzo Nucleo aereo della nostra Capitaneria di porto è volato sino in Sicilia per prelevare quelle sacche e recapitarle a Pescara, salvando la piccola”. “L’Avis – ha detto il neo-presidente Di Bartolomeo – festeggia il suo primo mezzo secolo di vita, era infatti il 1960 quando l’avvocato Scoponi fondò l’Organismo che oggi conta circa 1.300 associati, la maggior parte dei quali di età compresa tra i 18 e i 35 anni, segno della sensibilità delle giovani generazioni verso tale esigenza”. Domenica il programma delle celebrazioni, concepite sullo slogan ‘Io dono, tu doni, egli dona…essi vivono’ prevede alle 8 il raduno delle delegazioni in piazza Garibaldi con la deposizione della corona al Monumento ai Caduti e un matinée musicale; alle 9.30 presso la Cattedrale San Cetteo si svolgerà la Santa Messa del Donatore e alle 10.30 partirà la sfilata dei labari che percorrerà piazza Garibaldi, corso Manthonè, piazza Unione, il Ponte Risorgimento e piazza Italia. Presso la Sala consiliare del Comune si svolgerà la cerimonia di consegna delle benemerenze a 600 volontari dell’Avis.  

di Redazione | 16/10/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it