We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Pescara (Pescara) - Il sindaco Albore Mascia insignito del ditolo di Cavaliere della Repubblica


  “Sono emozionato come fosse il primo giorno di scuola, per il senso di responsabilità implicito nel conferimento dell’onorificenza di Cavaliere, una tappa importante della vita che non rappresenta però un punto di arrivo, ma piuttosto un punto di partenza e un monito per proseguire un cammino etico con fermezza e dirittura morale”. E’ il commento del sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia che ieri, presso la Sala Tinozzi della Provincia di Pescara, è stato insignito del titolo di Cavaliere della Repubblica. Ad assegnare i riconoscimenti, attribuiti su disposizione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, è stato il prefetto Vincenzo D’Antuono, affiancato per l’occasione – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Pescara - dal Presidente della Provincia Guerino Testa. “Provo una forte emozione, anche se negli ultimi tempi sono stato abituato a ricevere importanti investiture – ha detto il sindaco Albore Mascia rivolgendosi alla folta platea che ha visto la presenza della giunta comunale, di molti consiglieri e amici -.Quello di oggi è un primo passaggio e una prima tappa, ma soprattutto per me rappresenta una certificazione per l’autorevolezza e l’autorità di chi ha certificato la mia persona, una certificazione sull’operato mio e di tutti coloro che pure sono stati giudicati meritevoli del riconoscimento. E rappresenta anche un impegno a mantenere un’etica e un comportamento quotidiano che siano consoni rispetto alle onorificenze che ancora nella vita possiamo raggiungere, lavorando sempre con dirittura morale e con fermezza. Sono dunque orgoglioso di essere stato destinatario di tale onorificenza”. Con il sindaco Albore Mascia hanno ricevuto l’onorificenza di Ufficiale il colonnello Maurizio Pasquale Favia, Comandante provinciale della Guardia di Finanza, e quella di Cavaliere Calogero Bono, ispettore del Corpo Forestale dello Stato in pensione, Marco Candeloro, luogotenente dei Carabinieri, Pasquale Del Gaudio, maggiore dei Carabinieri e comandante della Compagnia di Pescara, Giancarlo Di Cintio, dipendente della Prefettura, Graziella Di Giambattista, dipendente di una ditta di telefonia, Danilo Di Silvestro, capo fanfara dei Carabinieri, Silvano Montani, Vigile del Fuoco e la dottoressa Trematerra, oggi viceprefetto vicario ad Ascoli Piceno. Al sindaco Albore Mascia è stata regalata una ‘rosetta’ simbolo del cavalierato inviata quale dono da alcuni amici.

di Redazione | 15/10/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it