We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - Figlio Amato


di DON MICHELE ROMANO - Con questa domenica, si chiude il tempo di Natale (definita la terza "Teofania", dopo il Natale e l'Epifania), e la pagina del Vangelo di oggi (Lc 3, 15-16. 21-22), ci fa entrare in questo Mistero dell'umile abbassamento (Kènosi) di Gesù, che scende nelle acque del Giordano, e si mette "in fila" con i suoi contemporanei (Sicuramente una comunità di pubblicani, che arrivavano al Giordano, desiderosi di convertirsi a una vita migliore, consapevoli dei propri limiti e dei propri peccati), per per ricevere il bagno del battesimo,come segno di purificazione e rinnovamento interiore. Non che Gesù ne avesse bisogno, è il Figlio di Dio (Sarà Lui, poi, a Battezzare "In Spirito Santo e Fuoco"), ma solo quale primo atto della sua Vita Pubblica, dove riceve l'investitura come Messia, quale sintesi della sua Morte e Risurrezione, della sua Missione di Messia e Servo Sofferente. Questa festa del "Battesimo di Gesù", ci svela la sua vera Identità :" Discese su di lui lo Spirito Santo..., e si udì una voce dal cielo :"Tu sei il Figlio mio, l'amato, in te ho posto il mio compiacimento (Lc 3, 21-22). Una fiducia del Padre, che da Gesù sarà ricambiata, con una fedeltà totale nell'Amore, verso tutta l'Umanità, e che lo porterà fino alla Croce. Un modo di fare, quello di Gesù, caratterizzato non dalla violenza ("Non spezzerà una canna incrinata, ma l'aiuterà a mantenersi forte"), ma dal silenzio e dalla soavità ("Il mio Giogo è soave").  Compirà tutti i "segni messianici", descritti da Isaia "Aprirà gli occhi dei ciechi, libera i prigionieri, guarisce i malati". Anche San Paolo dirà :"Egli ci ha salvati..., per la sua misericordia, mediante un lavacro di rigenerazione e di rinnovamento nello Spirito Santo..., per divenire eredi della vita eterna" (Tt 3, 5-7). Perciò, non dimentichiamo mai, che il prezzo del nostro riscatto, è il sangue di Cristo (San Leone Magno). Il Battesimo, ci ha fatti "discendere" nell' acqua lustrale con Gesù, per "risalire" con Lui, e rinascere dall'acqua e dallo Spirito, divenendo nel Figlio, anche noi "Figli Amati", per camminare in una vita nuova (Rm 6,4). Perciò la Festa odierna, deve farci fare "memoria", anche del nostro Battesimo, e ringraziare di cuore i Genitori ed i Padrini, che da quel giorno, presentandoci alla Chiesa, si sono fatti  garanti per noi, assumendo l'impegno di "accompagnarci" nella vita, quali primi testimoni della Fede, con la parola e con l'esempio, aiutandoci a crescere quali "Figli della Luce". È grazie al Dono del Battesimo, se oggi possiamo rivolgerci a Dio, e chiamarlo :" Padre", consapevoli che questo fa di tutti noi, la grande Famiglia di Dio, tutti fratelli e sorelle in Cristo. Oggi, da persone adulte e responsabili, possiamo e dobbiamo, doverosamente, rinnovare i nostri impegni battesimali, assumendone in prima persona, i doveri del Cristiano, che da Redenti, ci garantiscono la dignità di Figli, Figli, che sono stati "trasferiti", dai bassifondi del Peccato Originale, alla bellezza dell'Amore di Dio e della sua Grazia. E come Gesù, dopo il Battesimo (Così come ci riferisce, in modo specifico, Luca, non riportato nei paralleli Sinottici), Gesù "Rimase in Preghiera" (Lc 3, 21), una preghiera caratterizzata dal ringraziamento e dalla contemplazione, così anche noi, come Giovanni il Battista ci insegna, sentiamoci sempre e solo "piccoli strumenti" nelle Sue mani, e sostenuti dalla quotidiana Preghiera, mettiamo a disposizione dei nostri fratelli, i Doni che abbiamo ricevuto dal Signore, il giorno del nostro Battesimo. Questa testimonianza umile e preziosa, ci educa a comprendere, come canta Fabrizio De Andrè, che :"I fiori, non nascono dai diamanti, ma dal letame, cioè dalla vita vera, che si fa dono e condivisione, nell'amore reciproco ai fratelli. Buona giornata.


di Parr. S. Giuseppe Mandatoriccio Mare | 09/01/2022

Pubblicità

IonioNotizie per la tua pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it