We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Tenuta la prima seduta della Commissione Attività economiche e produttive del Comune di Cosenza


"In una fase molto delicata per la nostra città questa legislatura inizia in maniera responsabile: è importante infatti aver eletto le varie Commissioni all’unanimità senza divisioni politiche. La Commissione che ho l’onore di presiedere, e ringrazio tutti per la fiducia datami, sarà luogo di discussione, confronto e dovrà mettere in campo progetti per rafforzare il sistema economico e produttivo della nostra città". È quanto ha dichiarato Assunta Mascaro, presidente della Commissione “Attività economiche e produttive - Commercio - Artigianato – Lavoro” del Comune di Cosenza, nel corso della prima seduta che si è tenuta ieri mattina.

"Le conseguenze economiche e finanziarie derivanti dal contenimento della pandemia sono state da subito severe e tutto ciò è accaduto in un momento in cui l’economia  registrava bruschi segnali di rallentamento. Conosciamo tutti le difficoltà economiche che vive il Comune di Cosenza e si sta lavorando a un’operazione verità per conoscere la reale situazione economico-finanziaria dell’Ente. Ma il nostro lavoro non può subire battute d’arresto e da subito dobbiamo lavorare a un Piano di rilancio delle attività economiche e produttive. Fondamentale – afferma Mascaro - sarà il dialogo, incontreremo i cittadini, i commercianti, i comitati di quartiere, le associazioni di categoria, eccetera. E bisognerà pensare al nostro Centro storico. Inoltre, quella del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) è un’opportunità che non possiamo perdere ed è fondamentare lavorare in sinergia, dialogare e vigilare sull’operato dell’amministrazione. È stato già deciso che nella prossima seduta sarà audito l’assessore all’Artigianato, commercio e attività produttive Massimiliano Battaglia. Sono certa che questa Commissione darà un contributo concreto per il raggiungimento degli obiettivi. Innanzitutto, dobbiamo avviare il Programma di Garanzia di occupabilità dei lavoratori (GOL).

Non dimentichiamo che il Governo per le Politiche attive del lavoro ha investito 4,9 miliardi tra Pnrr e React-Ue; a fine ottobre è stato dato il via libera sul riparto alle Regioni dei primi 880 milioni del Programma Gol. Alla Calabria sono stati destinati 40 milioni di euro con l’obiettivo di reinserire 27mila beneficiari nel mondo del lavoro. 

Il Programma Gol, così come ha spiegato il ministro del Lavoro Andrea Orlando, è stato pensato “per aiutare i lavoratori a cercare e a difendere il lavoro e le imprese a riqualificare la manodopera”. Questo Programma – spiega la consigliera e presidente della Commissione, Assunta Mascaro - faciliterà l’ingresso nel mercato del lavoro anche di giovani disoccupati, percettori di ammortizzatori sociali, lavoratori fragili e con minori opportunità occupazionali, lavoratori con redditi molto bassi (il cui reddito da lavoro dipendente o autonomo sia inferiore di 8145 euro al netto delle ritenute fiscali). Inoltre, tra le persone che potranno usufruire del Gol ci sarebbero anche i lavoratori delle Cooperative che prestano servizio con il Comune di Cosenza che percepiscono appunto meno di 8145 euro l’anno: in base alla circolare del Ministero (34/2015) potrebbero essere inclusi nel programma Gol con conseguente stabilizzazione". 


di Redazione | 13/12/2021

Pubblicità

IonioNotizie per la tua pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it