We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - Autorità


di DON MICHELE ROMANO - Un vecchio proverbio popolare, carico di verità, afferma :"Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire" ! Quanto una persona come Gesù ,oggi, nel Vangelo (Mt 21, 23-27), proclama la Verità (E Lui è la Verità), e svela i nostri cattivi comportamenti, ci mette chiaramente in crisi. Solo la gente umile, "vera", dal cuore semplice si rende conto che il parlare di Gesù, differisce da quello degli Scribi e dei Farisei :" Ed erano stupiti del suo insegnamento, egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi (Mc 1,22). Non era certo il caso di chiedere a Gesù :"Con quale autorità fai questo ?" (Mt 21,23), perché Gesù, che già conosceva perfettamente i pensieri del loro cuore (E soprattutto la loro falsità), risponde con ironica astuzia, ponendo loro un'altra domanda :" Il battesimo di Giovanni, da dove veniva ? Dal cielo o dagli uomini ?"(Mt 21, 25). E quì entrano in un vicolo cieco. Questa loro "fuga", per ovvia opportunità, da un vero tentativo di risposta, rivela tutta la loro impermeabilità alla voce di Dio, perché hanno basato su di loro e sul loro "status" (Sentendosi detentori di un'autorità, schiava della burocrazia, priva di senso e di cuore !), la loro stessa salvezza. È così che la Verità, ha smascherato l'Ipocrisia . Sarebbe stato sufficiente aprire "mente e cuore", per comprendere l'autenticità e la novità del Suo messaggio.
Nel suo insegnamento Gesù, distingue gli uomini in due categorie : I figli delle Tenebre e i figli della Luce .
Mentre i primi, usano l'astuzia per ottenere più soldi, prestigio, potere..., I figli della luce, apparentemente, sembrano avere poco inventiva, una immaginazione piuttosto assopita . Occorre quindi tirare fuori il coraggio della Verità, conoscere "uomini e cose", e relazionarsi con Cristiana autorevolezza, di fronte a tanti che, ad esempio, con facilità esprimono critiche e giudizi sulla Chiesa e sui valori cristiani, orientandoli verso il Bene ed il Vero .
Non serve "condannare", occorre che ci convertiamo un pò tutti, chiedendo al Signore, che il nostro cuore sia luminoso della Sua Verità, e misericordioso verso tutti .
Che non ci accada, ancora oggi, di preferire le Tenebre alla Luce . Finiremmo per vanificare un altro Natale . Buona giornata.


di Parr. S. Giuseppe Mandatoriccio Mare | 13/12/2021

Pubblicità

IonioNotizie per la tua pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it