We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Nel cortile del Comprensivo piantumato l'Albero del ricordo


Piantato l’albero del ricordo per fare memoria delle vittime del Covid-19. Un ulivo, emblema di pace e speranza, è stato messo a dimora negli spazi antistanti la palestra comunale, nel centro urbano di Mirto, dai volontari dell’Associazione di promozione sociale Cultura Crea, insieme agli studenti dell’Istituto comprensivo, dell’Istituto tecnico economico e del Liceo scientifico di Mirto. Insieme all’albero anche un totem monumentale per non dimenticare mai questi lunghi mesi di pandemia. Alla cerimonia, coordinata dal sociologo e giornalista Antonio Iapichino, svoltasi negli spazi della struttura comunale di Viale della Scienza, erano presenti il sindaco Antonio Russo e l’assessore alla pubblica istruzione, Gemma Cavallo, che insieme ai rappresentanti dell’Associazione Cultura Crea, a una rappresentanza degli studenti, di vari docenti, della dirigente dell’Istituto comprensivo Crosia-Mirto, Rachele Donnici, dei referenti dell’Ite e Liceo scientifico, rispettivamente Caterina Urso e Gianfranco Manna, hanno seguito il rito della piantumazione dell’albero del ricordo. La pianticella è stata benedetta dal parroco della parrocchia “Divin Cuore” di Mirto, don Umberto Pirillo. Presente anche una rappresentanza dei Carabinieri della stazione di Mirto e gli agenti della Polizia locale. "Insieme ai nostri ragazzi – ha commentato l’assessore Cavallo - abbiamo scritto una bella pagina di storia, mettendo un tassello in quel grande puzzle della memoria che da oggi e per le generazioni future rappresenterà un luogo, un momento, un pezzo di vita per non dimenticare questi mesi di pandemia e tutto quanto essa ha rappresentato per le nostre vite". Il sindaco Russo ha evidenziato che "Anche Crosia avrà il suo Albero del Ricordo. Un ulivo in memoria di tutte le vittime del Covid-19 ma anche a testimonianza della resilienza della nostra comunità che ha saputo affrontare i momenti più drammatici della pandemia rimanendo unita e mostrando tutto il suo lato sociale e solidale. È un momento questo – ha aggiunto il Primo cittadino – per ritornare a ringraziare i tantissimi volontari, a partire dalla Croce Rossa, che in questi è stata vicina alle istituzioni e alla popolazione affinché tutti potessero ricevere conforto e assistenza. Questo albero rappresenterà un monito per i tempi a venire affinché questo evento drammatico che ha colpito l'intero pianeta, sconvolgendo abitudini ed esistenze, possa insegnare a tutti che la vita è un bene prezioso da difendere". 


di Redazione | 05/12/2021

Pubblicità

IonioNotizie per la tua pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it