We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cropalati (Cosenza) - Grillo (Pd): Insieme per fusione o unione dei Comuni di Caloveto, Cropalati, Longobucco e Paludi


di ANTONIO IAPICHINO - "Penso che la soluzione migliore a livello istituzionale sia la fusione. Ma ciò non toglie che un passaggio intermedio di unione dei comuni possa favorire da subito l'aggregazione sociale, culturale ed economica di tutta l'area. C'è da considerare che per la fusione si devono superare campanilismi. Non c’è più tempo da perdere. La necessità di una sollecitazione corale dal basso, quindi, dai cittadini". E' il pensiero di Fabrizio Grillo, già sindaco di Cropalati e attuale dirigente del Partito democratico. Un appello che rivolge alle realtà politiche, sociali e culturali del territorio delle comunità di Caloveto, Cropalati, Longobucco e Paludi per far nascere il sentimento comune della “Vallata del Trionto” e arrivare a una programmazione unica tra i comuni coinvolti. Una discussione avviata già da più anni in diverse forme, ma spinta solo dalle istituzioni. A giudizio di Fabrizio Grillo, “insieme alle istituzioni, devono essere, principalmente, i cittadini a prendere consapevolezza, crederci e spingere in questa direzione e con determinazione”. Lo stesso dirigente politico evidenzia che “tante sono le opportunità che si possono mettere in campo. Tante le ricchezze e specificità di ogni singolo Comune che devono diventare patrimonio di tutto il territorio e da valorizzare insieme. Una rappresentanza istituzionale di più cittadini e di area più vasta saprà mettere a frutto le risorse e invertire la tendenza frenando lo spopolamento di questo territorio”. E aggiunge che, “ad esempio la strada Longobucco – Mare, ormai quasi arrivata al Ponte di Trionto, tra Caloveto e Cropalati o il patrimonio della Sila nel territorio di Longobucco o gli Scavi di Paludi o la zona Pip nelle pianure di Cropalati e Caloveto, se messe a servizio di un unico territorio potranno fare la differenza”. Per Grillo queste dovrebbero essere le motivazioni di un impegno di massa di tutte le comunità richiamate. “Un comitato appositamente costituito potrebbe aiutare il percorso e capire, in sinergia con organismi specializzati in materia, quale sistema istituzionale, rispetto alle soluzioni proposte dalla normativa”. Due le opzioni lanciate da Fabrizio Grillo: Unione dei Comuni o fusione dei Comuni. Ma è Grillo è aperto al confronto. Eventualmente anche altre formule che possano offrire opportunità al territorio. Secondo Grillo è necessario agire subito “per salvare il salvabile e frenare un processo di spopolamento inarrestabile. Farlo in questo momento storico potrebbe aiutare a cogliere maggiori opportunità per le diverse occasioni messe in campo dal Governo, tipo il Pnrr.  Le esperienze maturate e le capacità non mancano nel territorio”. Intanto annuncia che “a breve saranno proposti diversi incontri con le varie realtà per condividere insieme il percorso da intraprendere”.


di Redazione | 11/11/2021

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it