We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - Figli delle Tenebre e Figli della Luce


di DON MICHELE ROMANO - Il Vangelo di oggi (Lc 16, 1-8),  ci riferisce di un episodio, dai risvolti piuttosto  sorprendenti. Il testo del Vangelo dice :"Il Padrone lodò quell' amministratore disonesto, perché aveva agito con scaltrezza"(Lc 16,8). Qui, certamente, non siamo difronte ad un "elogio" alla frode, all'essere ingiusti nelle relazioni tra noi e con Dio.
Quel che Gesù vuole insegnarci è "l'abilità" nel districarci, nelle vicende di questo mondo, un maggiore ingegno ( "Sveglia"!), da parte dei figli della luce, per aderire al progetto di salvezza:"I figli di questo mondo,infatti, verso i loro pari, sono più scaltri dei figli della luce (Lc16, 8).
I tempi non sono cambiati. Oggi, come al tempo di Gesù, tocchiamo con mano : corruzione,  arricchimenti illeciti, falsificazioni di documenti, ecc. ! Dobbiamo chiederci : I nostri interessi riguardano davvero il Regno di Dio e la Sua giustizia ? Sappiamo far valere tutta la nostra "Astuzia ", servendoci della nostra intelligenza, per farlo "crescere" ?
Quali interessi coltiviamo ? 
O pensiamo col nostro falso  perbenismo e la nostra mediocrità, di Ingannare Dio ?
Gesù ci ripete :"Lì dov'è il tuo tesoro, ci sarà anche il tuo cuore (Mt 6, 21). Ma cosa costituisce "Tesoro" nella nostra Vita ?
Ogni giorno siamo combattuti nelle inevitabili scelte : onestà o ingiustizia, fedeltà o infedeltà, bene o male...? Dobbiamo deciderci, non possiamo restare inermi, adagiati nella nostra mediocrità (Che rimane sempre Falsità..." O con me, o contro di me"- Mt 12,30), dobbiamo industriarci, essere  intraprendenti nel fare il Bene, tirando fuori la "santa Astuzia" di figli della luce. In altre parole, imparare da quest'uomo disonesto del racconto evangelico, sapendo prendere le opportune "decisioni", rispetto alla meta che ognuno si prefigge. Il grande Paul Claudel sosteneva :"La prua della nostra nave esistenziale, è la "conoscenza", che ci dirige verso l'Eternità" !
Proprio l'intelligenza (La capacità di saper "intus-legere", tutta la nostra vicenda umana), ci insegna a non demordere o bloccarci difronte alle immancabili  difficoltà, ma a guardare avanti, anche nel rispetto del buon uso dei beni terreni .
"Procuratevi amici, con la iniqua ricchezza" (Lc 16, 9). Sarà questa attenzione, ai "Segni dello Spirito", ad attivare la nostra creatività, favorendo quella "scaltrezza", per noi autentica Sapienza cristiana, che sostenuta da una intelligenza illuminata dalla fede, farà di ognuno di noi, un candidato per il Regno di Dio. 
Buona giornata 


di Redazione | 05/11/2021

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it