We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - I primi saranno ultimi


di DON MICHELE ROMANO -  Sembrerebbe davvero anacronistico, se non proprio assurdo, quanto oggi, Gesù afferma nel Vangelo (Lc 14,1.7-11). Umanamente parlando, mai, uno che si è "accaparrato un posto", sognerebbe di cederlo ad altri, consapevole dell'imminente fatica, che ne ha caratterizzato il percorso di conquista!
Eppure Gesù, non usa mezzi termini, o frasi che darebbero  spazio ad equivoci :"Chiunque si esalta, sarà umiliato, e chi si umilia, sarà esaltato"(Lc 14,11). C'è l'aperta condanna per tutti coloro che "bramano" (Anche a costo di "calpestare" qualcuno, o qualsiasi "regola"), ed ambiscono ai primi posti (Gli amanti del Potere), ed in obbedienza all'orgoglio ed alla loro indole egoista, fanno dell'arrivimo e del protagonismo, il loro ideale di vita. 
Naturalmente l'ammonimento di Gesù, suscita nei Farisei una violenta contestazione, perché a loro risulta essere incomprensibile ed impraticabile,   se vogliamo, una reazione simile a quella di quanti oggi, non intendono obbedire alla sua Volontà, ed al suo buon esempio. Sì perché Lui non ha soltanto "Proclamato" la Verità, ma è vissuto esemplarmente nella Verità. 
Come non ricordare nell'ultima Cena che, deposte le "Vesti", simbolo di ogni "Potere regale, assunse la veste dello schiavo, lavando i piedi dei suoi Discepoli (Mi torna in mente:" La Chiesa  del Grembiule " , di don T.Bello).
Ed ancora sulla Croce, quando si lascia immolare, quale Agnello innocente, per la salvezza di tutti noi . Una domanda : Da cristiano, voglio davvero essere un "vero" seguace di Cristo ? Allora non mi resta che seguire i suoi esempi (È tutta qui la pregnanza dell 'Agonistès, la logica della "Porta stretta"), e soprattutto collocarmi nel solco della "Via", da Lui "tracciata":"Io Sono la Via, la Verità e la Vita" (Gv 14,6), anche a costo di incomprensioni o di subdole angherie ?
Il Regno di Dio, fa capire Gesù, è per tutti.
Lui non si stanca mai di "uscire" e "chiamare" nuovi
Operai nella sua Vigna. Ma chi si "sente primo", quale "campione" della Fede, che vive in una dimensione di "servilismo" spaventoso, a rasentare il "Lacchismo" pur di "arrivare" a coronare "sogni" di prestigio e di successo..., Bèh, per il Signore, saranno gli "Ultimi" (Mt 20, 1-16). Finché siamo a vivere nel "tempo del merito"(La vita sulla Terra), preoccupiamoci unicamente di prendere parte, un giorno, alla "Vita" nel Regno dei Cieli. Solo chi taglierà questo traguardo, è da considerare davvero "Primo".
Auguri e buona giornata.


di Redazione | 30/10/2021

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it