We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Il Vescovo ha visitato la mensa diocesana dei poveri


di ANTONIO IAPICHINO - L'Arcivescovo di Rossano – Cariati, mons. Maurizio Aloise, ha fatto visita alla mensa diocesana dei poveri “Buon Samaritano” di Mirto. Nella struttura, situata nella zona sotto ferrovia, il presule è stato  accolto con gioia ed entusiasmo dal responsabile della mensa, nonché parroco della locale parrocchia “San Giovanni Battista”,  don Giuseppe Ruffo, dalla cuoca Viviana Fiore e dalla volontaria Caterina Malieni. Persone, queste, che quotidianamente, con spirito di abnegazione, prestano il loro servizio a favore dei più bisognosi con dedizione, passione e amore. A causa dell’emergenza sanitaria in atto, in questi mesi gli alimenti vengono preparati e donati ai bisognosi. Dunque, rispetto al passato, quindi, alla fase pre-pandemica, è mutata solo la modalità dell’azione, vale a dire, servizio d’asporto anziché ai tavoli. In realtà le attività non si sono mai fermate. Neppure durante  la fase acuta dell’emergenza causata dalla pandemia. Un esempio virtuoso per il territorio. La necessità oggettiva di mantenere e, anzi,  rinforzare il servizio rivolto ai fratelli più bisognosi in questo periodo così difficile, anche, sotto il profilo sociale ed economico. La mensa diocesana è una realtà inaugurata e benedetta nel mese di luglio del 2011, quindi, sono ben dieci anni di attività. Prima della pandemia agli ospiti veniva offerta la cena, servita ai tavoli. Poi, tutto è cambiato: durante il lockdown dello scorso anno si è optato per una scelta diversa: non più la cena a tavola, ma un cestino con le derrate alimentari già pronte da consumare autonomamente. Successivamente, quando le misure governative sono state più restrittive don Giuseppe Ruffo,  per evitare l’abbandono delle persone bisognose ha donato loro un buono da utilizzare in un supermercato del luogo, consentendo loro di ricevere dei prodotti alimentari con cui nutrirsi. Nei mesi successivi, la cucina della mensa ha riacceso i propri fornelli, anche se ancora il servizio è solo d’asporto, il numero quotidiano degli utenti, attualmente, è di circa 35/40 persone. Dai prossimi giorni, ancora non è dato sapere da quando, si proverà, anche, a far consumare le pietanze in sala. Ovviamente, nel pieno rispetto anti-Covid. 


di Redazione | 29/10/2021

Pubblicità

L'incongruenza

Mandatoriccio: L'incongruenza

Cosenza, 29/10/2021
di Redazione

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it