We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Mandatoriccio (Cosenza) - Ipocriti


di DON MICHELE ROMANO -  Ancora una volta, l'episodio narrato oggi nel Vangelo (Lc 13, 10-17), ci parla  della Potenza e della Misericordia del Signore Gesù, che diventano Vita e Forza dell'uomo.
Guarisce una donna inferma, da 18 anni "prigioniera del Male", incapace di vivere la Pienezza della vita. Ma sarà proprio lo sguardo e la parola di Gesù su di lei, a ridonarle la gioia e la dignità, di stare di nuovo "in piedi", peraltro nella Sinagoga, e quindi, davanti a Dio. A questo "incontro meraviglioso", tra la Misera (Donna), e la Misericordia (Gesù), fa eco il grido sdegnato del capo della Sinagoga:"Ipocriti...rispettate il giorno di Sabato " ! Gesù replica, trasformando quel grido in un "Boomerang", ad indicare che il vero "storpio", era lui, "piegato" per la durezza del suo cuore, chiuso nel suo perbenismo religioso, che non conosce l'amore, la vita, la gioia, e perciò è falso e retorico ("Di Sabato..., non accudite i vostri animali"?).
Ma la vera "Lezione di Vita", Gesù vuole estenderla ad ognuno di noi. 
Siamo tutti "Ipocriti", allorquando ostacoliamo l'amore di Dio, che desidera liberare e "raddrizzare" ogni nostra resistenza nel Male, che ci rende incapaci  di "alzarci" e riconoscere la sua Bontà senza limiti, nella nostra Vita.
Un pò come succede a tanti "buoni cristiani", che vanno a Messa per osservare il precetto, fanno le cose buone perché se no, poi, si meritano l'inferno, e così fanno i bravi per meritarsi un angolino in Paradiso. 
Si vede che siamo ancora "curvati" su noi stessi, tant'è che molti di noi, ancora non sanno di essere " liberi", come carcerati che non sapendo che la porta è aperta, rimangono ancora dentro, o come un barbone che ha ereditato un milione di Euro, e vive ancora come prima.
Infatti, è da notare, che questo miracolo, avviene in maniera insolita.
Gesù non ricorre , come fa negli altri miracoli, agli imperativi che conosciamo: Al morto che dice:" Risorgi", al paralitico:"Cammina", a chi ha la mano inaridita :"Stendi la mano". Quì dice semplicemente alla donna :"Tu sei già stata guarita, non ti accorgi "? Non stare lì tutta piegata, alzati "!
È così che Gesù redime questo tempo di 18 anni di "prigionia" (Infatti nella Bibbia il n.18 - menzionato ben 18 volte, è strettamente collegato al concetto di Schiavitù relativo al Primo Comandamento,  come a dire che Dio "punisce" attraverso la "schiavitù fisica", chi pecca di Idolatria, affinché abbia modo di ritornare alla Fede in Lui), invitando ognuno di noi a rialzarci e vivere nella piena libertà dei figli di Dio. A tutti una santa giornata.


di Redazione | 25/10/2021

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it