We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Sanità, il Sindaco Filareto ribadisce la sua posizione


  <<La situazione di stallo che connota l’attuale momento in tema di sanità pubblica, necessita di qualche ulteriore precisazione. Ho già ampiamente espresso il mio pensiero sulla riorganizzazione della rete ospedaliera dicendo con chiarezza che il progetto dell’Ospedale Unico rappresenta il nostro obiettivo. In questo momento, però, si assiste ad un preoccupante disegno di destrutturazione della sanità, al fermo dell’iter per la costruzione del nuovo ospedale, aprendo falle pericolose e gravi nell’offerta sanitaria del nostro territorio. Poiché sono fermo portatore della convinzione che i Sindaci di questa area debbono avere un rapporto leale di coesione per la soluzione delle problematiche in termini di area vasta, riconfermo la mia netta riprovazione circa lo smantellamento degli ospedali di Cariati e di Trebisacce senza che per quelle popolazioni si ponga oggi una sicura alternativa. Non si tratta di una battaglia di retroguardia, men che meno di una posizione comoda di dire si a tutto ed al suo contrario. L’offerta sanitaria di questa zona deve essere riqualificata. Ma tale riqualificazione non può passare attraverso la privazione per migliaia e migliaia di abitanti di un presidio sanitario. Io credo che sia necessario, e per questo dichiaro la mia disponibilità immediata, convocare una assemblea di tutti i Sindaci dell’ex Azienda Sanitaria Locale n. 3 per concordare una posizione chiara che intanto assicuri assistenza ospedaliera a tutte le popolazioni, poi programmi il graduale riutilizzo delle strutture, senza minare il numero di posti letto di un territorio che già patisce la migrazione sanitaria extra regionale e che si avvia verso quella addirittura provinciale. In altri termini non è accettabile il trasferimento di pazienti in Comuni della Provincia perché si vogliono chiudere i due nosocomi esistenti. Buona norma stabilisce che prima di lasciare senza tetto qualcuno si realizzino nuovi immobili, e poi si dia corso alla demolizione. Per quanto mi riguarda sono attestato su questa posizione perché, pur ritenendo ottimo il progetto di ospedali riuniti con Corigliano, non posso essere affetto da uno strabismo utilitaristico che non mi appartiene per storia e per cultura. Auspico l’immediata attivazione di questo confronto fra i Sindaci e faccio appello al Governatore della Calabria Scopelliti di farsi promotore della costituzione di un tavolo concertativi, che al di là delle polemiche, dia voce ai rappresentanti eletti dal popolo>>.

di Redazione | 08/10/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it