We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Sono riprese le attività dello storico Circolo culturale di Mirto


È stato un riavvio assolutamente entusiamante per lo storico Circolo culturale “Umberto Zanotti Bianco” di Mirto Crosia che, dopo il blocco totale delle attività, dovute alla morte del presidente Franco Rizzo e a seguito della pandemia, ha effettuato il primo evento socio-culturale. “(Ri)cominciamo in…musica e poesia”, questo il tema della serata svolta nel consueto salone del circolo, situato nella centralissima piazza Dante della cittadina ionica. A causa dell’emergenza sanitaria in atto il numero dei partecipanti in presenza è stato contingentato: solo una quarantina di persone, mentre in seicento hanno seguito la manifestazione, attraverso la diretta, sui canali social. Una serata diversa dal solito. Musicisti, poeti locali, rappresentanti istituzionali e di varie associazione di Crosia e dell’hinterland si sono susseguiti evidenziando l’importanza dell’arte per la ripresa sociale. Al contempo è stata messa in risalto la necessità di fare rete fra le varie strutture che operano nel territorio del basso Jonio cosentino e nella valle del Trionto per lo sviluppo sociale e culturale di questa realtà geografica. Il Consiglio direttivo ha individuato nella figura del sociologo e giornalista  Antonio Iapichino, la persona a cui affidare la guida del longevo sodalizio ionico. È stato lo stesso neo presidente Iapichino, a coordinre la prima iniziativa socio-culturale del Circolo crosimirtese.
Gli ospiti della serata sono stati Gennaro Salatino, tutor della locale Accademia Euphonía, laureando in pianoforte, don Michele Romano parroco “San Giuseppe operaio” di Mandatoriccio Mare, Ermete Cinelli (società calcio a 5 Mirto), in rappresentanza dell'Amministrazione comunale, Paola Nigro, assessore alla Cultura, Serena Mammoliti (allieva di fisarmonica diatonica dell’Accademia Euphonia), don Giuseppe Ruffo vicario foraneo Longobucco e parroco di “San Giovanni B.” di  Mirto, la dirigente scolastica Mirella Pacifico (Ic. Mandatoriccio), Isabella Falcone tutor Accademia Euphonía, laureanda in clarinetto, Paola Nigro, assessore alla Cultura Crosia, il M° Giuseppe Blefari, laureato in tromba, tutor dell’Accademia Euphonia, don Giuseppe De Simone – Vicario episcopale per la Cultura e Rettore della rettoria “Madonna Pietà” di Crosia, Federico Smurra, presidente della Pro loco di Rossano, Rocco Greco autore locale, il cantante Francesco Ferraro, dell’Istituto Donizetti di Mirto, Vittoria Paletta, presidente dell’Age Jonio cosentino, lo strumentista Simone Graziano che studia presso il locale Istituto Donizetti, il cantante Francesco Graziano (Istituto Donizetti), don Gianni Filippelli, parroco di “Santa Maria delle Grazie” di Pietrapaola, lo strumentista della lira, Luigi Mazziotti (Istituto Donizetti), Giovanni Pirillo,  Sindaco di Longobucco, l’autore locale Luigi  Flotta, Caterina Urso, in rappresentanza del Liceo e Itc di Mirto, Antonio Guarasci presidente del Circolo culturale rossanese e Giuseppe Greco, del gruppo Gg. Nel corso della serata è stata declamata anche una poesia del calabrese Silvio Romano che da tanti anni vive in Lombardia, ma sempre legato alla sua terra di origine.


di Redazione | 13/10/2021

Pubblicità

IonioNotizie per la tua pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2022 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it