We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Catanzaro (Catanzaro) - Il Comprensivo “Pascoli-Aldisio” plastic free. Concluso progetto di Confartigianato Calabria e Piemonte


La scuola riveste un ruolo fondamentale nella formazione dei futuri cittadini e ha il compito di sensibilizzare e promuovere azioni volte allo sviluppo sostenibile e al rispetto degli ecosistemi. Nella consapevolezza che l’adesione ad comportamenti virtuosi - quali, ad esempio, la limitazione nell’uso dei materiali plastici, la raccolta differenziata, il riciclo - passa proprio dai banchi di scuola, grazie ad un gemellaggio tra Confartigianato Imprese di Piemonte e Calabria, la buona pratica del contenimento dell’uso della plastica tra i banchi degli istituti scolastici arriva anche a Catanzaro.

L’istituto Comprensivo “Pascoli-Aldisio” di Catanzaro – guidato dal dirigente scolastico Raol Elia - scuola prestigiosa che da anni forma con passione e impegno nella convinzione che solo questa fondamentale agenzia formativa possa parlare e far crescere le nuove generazioni in maniera più responsabile e consapevole, ha risposto alla chiamata di Confartigianato Imprese partecipando ad una campagna nazionale.

Assieme alla sede della Primaria decentrata “Laura D’Errico”, l’Istituro comprensivo “Pascoli-Aldisio” ha avuto un ruolo integrante nella riuscita di questo progetto che promuove azioni concrete volte sostenere lo sviluppo sostenibile e la lotta ai cambiamenti climatici, e ieri mattina ha visto la consegna del kit plastic free (contenente borraccia e sacchetto) da parte dei vertici di Confartigianato Imprese: presenti infatti, il presidente e il segretario dell’associazione calabrese, rispettivamente Roberto Matragrano Silvano Barbalace, e il vice presidente e il segretario dell’organizzazione piemontese, Cristiano Gatti e Carlo Napoli.

Nella sede centrale, a partire dalle 9.30, sapientemente guidati dalle loro insegnanti, una rappresentanza delle classi III, IV, e V  ha voluto raccontare come hanno acquisito principi di comportamento ambientale attraverso interventi, disegni e cartelloni pronti a mettere in pratica con entusiasmo quello che hanno imparato, trasmettendolo anche ai genitori.

Un benvenuto toccante da cui i vertici di Confartigianato Imprese si sono fatti coinvolgere distribuendo personalmente borracce e sacchetti, anche nella sede della “D’Errico” dove a rappresentare la scuola, al fianco del dirigente scolastico Elia e della fiduciaria Anna Margio, sono stati gli alunni della Quinta classe.

“Abbiamo invitato i genitori ad essere collaborativi, e abbiamo avuto una risposta positiva – spiega il dirigente scolastico – che hanno apprezzato questa nostra iniziativa, arricchita dalla decisione di fare la raccolta differenziata nelle singole classi per fare in modo che ci si abitui al riciclo e al rispetto dell’ambiente sin dalla più tenera età”.

“La scuola riveste un ruolo fondamentale nella formazione dei futuri cittadini e ha il compito di sensibilizzare e promuovere azioni volte allo sviluppo sostenibile e al rispetto degli ecosistemi – ha indotto la docente Italia Console – E’ in questa ottica che nasce l'iniziativa nazionale “Rete Scuole Green” in cui, la promozione di uno sviluppo sostenibile, mediante azioni e buone pratiche quotidiane, sposa a pieno il curricolo didattico del nostro istituto che ha deciso di aderire all'iniziativa insieme a molte altre scuole, di ogni ordine e grado, presenti sul territorio nazionale”.

Nel corso del progetto, partito in realtà prima del lockdown del 2020, sono state svolte attività didattica volte a trasmettere agli studenti la necessità di mettere in atto comportamenti utili alla salvaguardia dell’ecosistema, ma anche promossi e percorsi di divulgazione scientifica, organizzando momenti di incontro tra le comunità scolastiche ed esperti in ambito ecologico e climatologico.

“Confartigianato Calabria crede fortemente che per poter migliorare la qualità della vita nel nostro territorio, e dare una speranza di crescita sociale ed economica anche grazie all’adozione di comportamenti positivi, dobbiamo partire dal confronto e dal dialogo nelle scuole e con le scuole - afferma. E la riuscita di questo progetto lo dimostra: sono i più piccoli che acquisiranno i comportamenti positivi trasmessi dai loro insegnanti e sapranno portarli in famiglia, prima di tutto, innescando un circolo virtuoso”.

“Sono venuto in Calabria con grande piacere per conoscervi, proprio qui realizziamo per la prima volta questo importante gemellaggio tra le nostre associazioni con la finalità di trasmettere valori positivi nella direzione della tutela dell’ambiente – ha esordito Gatti, il vice presidente di Confartigianato Piemonte – che avete dimostrato di saper cogliere, fare vostri e trasmettere con grande maturità. Mi sono molto emozionato: porto a casa un ricordo straordinario, complimenti a voi e ai vostri insegnanti. Ci state insegnando molto, noi vi diamo gli input, ma impariamo da voi. Andate avanti così perché siete un buon esempio non solo per questo territorio ma per l’Italia intera”.


di Redazione | 02/10/2021

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it