We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Cosp, il ruolo dell'orientamento promosso dal Centro cosentino


di KATIA FILICE e DESIRÉ CHIRICO - Nell’idea comune la parola “orientamento” è intesa in due modi: geograficamente e scolasticamente. Si ricollega ai punti cardinali necessari a chi si trova in un luogo sconosciuto per come muoversi e dove andare. Di solito, è la bussola, col suo ago magnetico, a indicar la via. Scolasticamente funziona allo stesso modo: per fare una scelta, è necessario da dove si parte e, soprattutto, imparare a conoscersi. Appare chiaro, allora, che si tratta di un percorso non del tutto immediato. Orientare non significa insegnare ma conoscere, parlare, comprendere quello che i ragazzi vogliono esprimere. E’ necessario entrare in empatia e farlo in modo semplice, tenendo conto della loro sensibilità e dei loro tempi. Non si deve essere invadenti o frettolosi e sempre pronti all’ascolto. A volte, gli adulti dimenticano di essere stati ragazzi. Non riescono a stare al passo con una società che cambia velocemente e fanno fatica a stare dietro ai propri figli o ai propri alunni, ma i ragazzi crescono tanto velocemente quanto il cambiamento che avanza. Hanno gusti musicali che spesso stridono alle nostre orecchie, ritmi ripetitivi e martellanti che forse vogliono solo dire “noi ci siamo”. Vestono in modo stravagante alcuni, troppo classici altri, ostentano un’aria estremamente sicura ma se li guardi a fondo le loro anime, sono come rannicchiate in angolo ad aspettare che la vita gli dica come diventare protagonisti di quella società che a volte vorrebbero cambiare, altre volte vorrebbero incarnare. Proprio loro, padroni della comunicazione e dei social network, sono “anime fragili” alla ricerca di se stessi, di  un loro perché, di una loro via. Poche ore in loro compagnia permettono a noi orientatori di vedere un mondo complesso dietro al quale ci sono famiglie, insegnanti, compagni, amici. Riescono a esprimere parole non dette, segreti non svelati, pesi da sostenere superiori a loro stessi. Orientare è salire tutti insieme su una grande barca, ragazzi e adulti, pronti a sorreggerci gli uni gli altri. E, quando le onde del mare della vita diventano minacciose, avere una mano che ti porta a sperare, negli altri, nei principi, nella capacità personale di reagire e raggiungere presto un porto sicuro. Come responsabili del Cosp, Centro di orientamento scolastico e professionale di Cosenza, vi porteremo, settimana dopo settimana, in questo mare ricco di vita, per condividere insieme le emozioni di un pullulare generoso di sentimenti ed emozioni. 


di KATIA FILICE e DESIRÈ CHIRICO | 21/09/2021

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it