We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Bari (Bari) - Expo 2015: siglato il protocollo d’intesa tra Bari e Milano


  Ieri pomeriggio, nella Sala dell’Orologio di Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, il sindaco di Bari Michele Emiliano, il commissario straordinario del Governo per Expo 2015 e sindaco di Milano Letizia Moratti, e il direttore Pianificazione, Expo 2015 Spa Angelo Paris hanno siglato il protocollo d’intesa che avvia ufficialmente la collaborazione tra la Città di Bari e la prestigiosa Esposizione Universale in programma nel 2015 a Milano. Alla sigla dell’accordo – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Bari - è intervenuto anche l’assessore al Marketing territoriale e pianificazione strategica Gianluca Paparesta. Il sindaco Letizia Moratti: “Oggi sigliamo un accordo importante per diversi motivi. Bari ha una collocazione geografica strategica, è porta d’Oriente con ambizione europea, uno dei punti centrali del Corridoio 8. Bari è una città con una tradizione culturale importante, e a tal proposito ricordo la riapertura del Teatro Petruzzelli; è anche la sede della Fiera del Levante che è la più grande del Mediterraneo e dello IAM Istituto agronomico del Mediterraneo che è un riferimento a livello internazionale sui temi delle risorse idriche, delle biodiversità e della sicurezza alimentare. A tal proposito vi informo di aver già firmato un accordo con lo IAM per la creazione di una piattaforma tecnologica internazionale per la cooperazione e per la ricerca a servizio dei paesi del Mediterraneo e dei Balcani. Ma la città di Bari ha anche un’altra unicità, dovuta alla presenza sul suo territorio di due Chiese dedicate a San Nicola, una cattolica e l’altra ortodossa. Questa peculiarità può essere legata all’Expo ed in tale prospettiva Milano e Bari potranno lavorare congiuntamente. Le tante opportunità che questo protocollo apre le svilupperemo progressivamente attraverso un tavolo di lavoro che verrà a breve istituito.”   Dichiarazione del sindaco di Bari Michele Emiliano: “Ringrazio il sindaco Letizia Moratti per l’accoglienza nella sua città e per la determinazione con la quale ha perseguito il risultato di quest’oggi. È un segno di fiducia nei confronti della nostra città che, da Sud, intende dare il proprio contributo al grande evento di Expo 2015.  Il legame forte tra Bari e Milano si misura nella grande presenza della comunità pugliese in questa città, alla quale guardiamo sempre con affetto e attenzione. Devo ringraziare i nostri collaboratori, in primis l’assessore Gianluca Paparesta, per il lavoro che hanno portato avanti con abilità e passione nel costruire questo protocollo d’intesa. Grazie anche al presidente dello IAM e della Fiera del Levante Cosimo Lacirignola, che ha voluto essere presente oggi con noi per condividere ogni passo di questa esperienza così rilevante per la nostra terra. Lo IAM è un punto di eccellenza, nato dalla lungimiranza di Aldo Moro, perché è quel luogo dove abbiamo addestrato le classi dirigenti del Mediterraneo. Bari inoltre può contare su una efficiente rete di infrastrutture, dove il Porto e l’Aeroporto registrano una costante crescita, e anche sulla presenza della Fiera del Levante che è una delle poche in Italia affacciate sul mare. La città di Bari vuole partecipare a questa impresa mettendo in campo tutta l’energia di cui dispone e puntando ad essere, attraverso il palazzo delle esposizioni, un luogo del livello del Palais des Expositions di Cannes, dove cultura, impresa e una nuova visione dell’ambiente si incontrano. Avvicinarci a Milano è anche un gesto di rispetto verso il nostro Paese. La nostra festa di San Nicola precede di un giorno le celebrazioni di Sant’Ambrogio. Dopo 18 anni abbiamo il Teatro Petruzzelli, un gesto che non risolve tutti i problemi di una città ma che è fondamentale per tenerla viva per il suo alto significato culturale e civile, esattamente come avvenne il Teatro alla Scala che fu il primo grande edificio ricostruito a Milano dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale proprio per il suo valore simbolico. Auspico che attraverso questa vicinanza tra le nostre città si possa ricostruire la fiducia del Paese nei confronti delle città del Sud. Perché questo paese ha desiderio di unità. E quindi concludo dicendo che la firma di oggi rappresenta un onore autentico, non formale, basato sulla verità e sull’impegno che metteremo nell’onorare la fiducia che oggi ci state accordando”.

di Redazione | 07/10/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it