We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Sezze (Latina) - Progetto “Attiva…Mente”: il Comune di Sezze richiede un finanziamento al Ministero dell’Interno


“Attiva…Mente, un progetto che intende fare del Centro Diurno Carla Tamantini una struttura propedeutica all’inserimento sociale e nel mondo del lavoro di persone diversamente abili, attraverso lo svolgimento di tirocini formativi”. Così  l’Assessore ai Servizi Sociali Umberto Marchionne ha sintetizzato l’obiettivo principale del progetto “Attiva…Mente” per il quale il Comune di Sezze ha richiesto un finanziamento al Ministero dell’Interno – Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione. Il progetto – riferisce testualmente una nota dello stesso Comune di Sezze - è stato presentato in relazione alla “Direttiva del Ministro del 30.07.2010 recante obiettivi e programmi dell’anno 2010 per la gestione della Riserva Fondo U.N.R.R.A” (United Nations Relief and Rehabilitation Administration - Amministrazione delle Nazioni Unite per l'Assistenza e la Riabilitazione). Nel provvedimento suddetto sono stati indicati gli obiettivi generali, i programmi prioritari ed i criteri per l’assegnazione dei contributi per la gestione della Riserva Fondo U.N.R.R.A, destinati ad interventi socio assistenziali in favore di persone in stato di bisogno con particolare attenzione ai minori, agli anziani e ai disabili. L’iniziativa proposta dall’Ente Comunale è finalizzata a qualificare ed ampliare le attività ed i servizi del Centro Diurno Socio Educativo “Carla Tamantini”, indispensabili allo sviluppo e alla crescita dei giovani utenti del centro, cercando allo stesso tempo di mantenere una equilibrata relazione tra Operatori - Utenti, Operatori - Operatori e Operatori – Coordinatore. La struttura ospita 35 ragazzi; si tratta nello specifico di soggetti in situazione di grave e medio - grave handicap intellettivo e minori con disagio psicosociale in età di obbligo scolastico. Le attività, pertanto, si diversificano in base alle problematiche portate dai giovani utenti (Attività di  riabilitazione psicomotoria e di laboratorio e Attività didattiche di potenziamento scolastico ed  attività laboratoriali). L’idea progettuale proposta dall’Amministrazione Comunale consentirà di potenziare l'aula didattica con l’acquisto di quattro Personal Computer, da destinare agli ospiti del centro, per attuare interventi di didattica speciale con l'ausilio di mezzi informatici e di un esperto di didattica multimediale. Tra le proposte rientra anche il potenziamento dei laboratori di teatro, musicoterapia, artigianato e dell'orto sociale. Quest’ultimi sono propedeutici alla creazione di almeno due punti espositivi e di vendita dei prodotti che potranno essere coltivati grazie alla collaborazione di aziende locali. Tale iniziativa porterà, inoltre, ad un concreto inserimento lavorativo per dodici persone diversamente abili. Altro aspetto interessante è la formazione e l’aggiornamento permanente degli operatori, che garantirà un livello di professionalità sempre più elevate, così come l’ampliamento del servizio di trasporto con il quale si agevolerà gli utenti più lontani dal centro, incentivandone al contempo la partecipazione. 

di Redazione | 06/10/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it