We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Crosia...in cultura, un successo la quarta 'Serenata a Maria'


Nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, si è rinnovato l’appuntamento con “Serenata a Maria”, la manifestazione socio culturale, inserita nella programmazione della rassegna "ideata nel 2017 dallo 'Studio di Sociologia e Comunicazione Iapichino' di Mirto Crosia, 'Crosia in…cultura'. La serenata in onore della Madonna, con il tempo, è diventata una delle iniziative più attese dell’estate cittadina. Canti, musica e poesie dedicate alla Mamma Celeste, uniti a momenti di rifflessione, sono stati il filo conduttore della quarta edizione 2021.  L’evento, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Crosia, si è tenuto nel sul sagrato della chiesa rettoria "Madonna della Pietà", nel centro storico di Crosia, davanti a una folta e attenta platea. La serata è stata coordinata dal sociologo e giornalista, Antonio Iapichino, il quale ha evidenziato che, nonostante la sua genuinità e semplicità, questa manifestazione, riesce a trasmettere forti emozioni nei cuori dei partecipanti. 
Alla dirigente scolastica Mirella Pacifico, è stato affidato il compito di declamare due opere poetiche dedicate alla Vergine Maria. Due opere completamente diverse fra loro: una di Dante Alighieri e l'altra del rettore della rettoria di Crosia, don Pino De Simone. 
L’assessore alla Cultura di Crosia, Paola Nigro. ha evidenziato l'importanza sociale e culturale della manifestazione "Una serata coinvolgente - ha detto - e carica di emozioni. Abbiamo bisogno di ritrovarci e condividere momenti di vita culturale, sociale e spirituale che arricchiscono l'animo umano".

Il rettore, don Giuseppe De Simone, attraverso un apposito excursus, ha sottolineato la bellezza dell'iniziativa dedicata alla Madonna che a Crosia si venera sotto il nome di Santa Maria della Pietà. 

Il parroco di "San Michele Arcangelo" di Crosia, don Salvatore Spataro, ha fatto notare la piacevolezza dei canti proposti durante la serata. 

Il parroco di "Santa Maria delle Grazie" di Pietrapaola, don Gianni Filippelli, ha evidenziato l'importanza dei cori all'interno delle comunità parrocchiali, che animano e accompagnano le comunità. All'evento ha partecipato anche il parroco di Calopezzati, don Nicola Alessio. 

Il clou della serata è stato caratterizzato dalla “serenata” alla Vergine con i canti dei cori parrocchiali di Calopezzati, Pietrapaola e Crosia. Quindi, a seguire, altra musica con "L'Ave Maria" di Bach-Gounod, eseguita dal maestro Salvatore Mazzei, direttore dell’Accademia Euphonia, al basso tuba e Luca De Leo al pianoforte. 
Tanta emozione ha suscitato la partecipazione attiva del preside emerito, nonché autore di innemerovoli brani religiosi , Giuseppe Carrisi, che ha deliziato il pubblico con un suo ultimo canto in vernacolo alla Madonna.

Infine, partecipazione straordinaria del noto baritono, conosciuto in ambito nazionale, Angelo Nardinocchi che, con la sua splendida voce, accompagnato da Luca a De Leo al pianoforte, ha letteralmente deliziato i tanti presenti, ma anche i numerosi internauti che hanno seguito la manifestazione, in diretta, attraverso i social. 

 


di Redazione | 26/08/2021

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it