We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Pietrapaola (Cosenza) - Scuola Estate, gli alunni hanno realizzato un lapbook del Piccolo Principe e degli aquiloni


di ANTONIO IAPICHINO - Piano scuola Estate, effettuato il recupero delle competenze di base di italiano per diversi alunni delle classi seconda, terza e quarta della scuola primaria di Pietrapaola e Mandatoriccio. Le insegnanti Maria Santoro (a Pietrapaola) e  Rosellina Rizzuti (a Mandatoriccio) hanno portato avanti gli appositi moduli. Secondo le modalità e i tempi programmati dalla scuola guidata dalla dirigente scolastica Mirella Pacifico, hanno proposto agli alunni la lettura del Piccolo Principe, una fiaba, una riflessione sul senso della vita e dei legami ,un pegno d’amore e d’amicizia. Il corso di recupero è stato attuato per ridurre le difficoltà di apprendimento degli alunni e una scarsa motivazione allo studio. Gli  alunni hanno frequentato con regolarità è stato possibile riscontrare degli effettivi progressi non solo per quel che riguarda il recupero/ consolidamento dei contenuti ma anche per quel che riguarda il recupero della fiducia nelle proprie capacità. Ciò è stato verificato oltre che con la somministrazione del test finale, anche mediante lavori pratici, gli alunni hanno realizzato un lapbook del Piccolo Principe che si è rivelato un vero capolavoro e degli aquiloni , simbolo di uno spirito libero che gli alunni felici hanno fatto volare sulla spiaggia del mare di Mandatoriccio poco lontano dall’edificio scolastico.  Prerogativa essenziale è stata la  “centralità dell’alunno“.  L’azione di recupero ha rappresentato una risposta alle necessità e ai bisogni formativi degli allievi. Le attività svolte hanno consentito agli alunni di compiere un graduale recupero. L’attività didattica ha coinvolto i bambini  tenendo conto delle loro capacità , del metodo di lavoro, del grado di comprensione, della capacità di concentrazione e del grado di attenzione. Le attività sono state presentate  con strategie didattiche alternative, hanno prevalso le attività laboratoriali. Ogni alunno ha operato in un clima sereno, collaborativo e stimolante, le attività proposte hanno attirato l’interesse del gruppo in cui tutti sono stati partecipi. Le lezioni sono partite da confronti e da considerazioni personali, ognuno ha espresso le proprie opinioni . L’'impianto metodologico usato ha previsto per ogni incontro  momenti di lezione frontale  grazie alla quale ciascun alunno è stato sollecitato a mettere in campo le conoscenze acquisite fino a quel momento, conversazioni e discussioni mediante le quali ognuno ha espresso il proprio pensiero.  Il coinvolgimento attivo di ognuno in ogni attività individuale e laboratoriale  è stata motivo di gratificazione per ciascuno, la gratificazione  è stata un mezzo che ha condotto gli alunni ad una piacevole partecipazione e a credere nelle proprie capacità . Dall’espressione serena degli alunni è emerso che il progetto ha soddisfatto le loro aspettative , è stato molto gradito , si sono sentiti apprezzati per il lavoro svolto si sono divertiti , gli stimoli positivi e la socializzazione  sono stati l’arma vincente per far crescere in ognuno l’autostima e la volontà a partecipare attivamente a tutte le attività che contribuiscono ad arricchire il loro bagaglio culturale e morale  .


di Redazione | 17/08/2021

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it