We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Vibo Valentia (Vibo Valentia) - Incendi, Nesci: Ora Regione Calabria metta in campo Piano di prevenzione


La straordinaria emergenza di questi giorni ha causato quattro vittime in Calabria. Le piangiamo e alle loro famiglie esprimo il mio cordoglio più sentito. Ma quando i diversi livelli dello Stato collaborano e lavorano insieme le emergenze si affrontano e si superano. Solo un paio di giorni fa, c’erano più di 100 incendi in Calabria. L’emergenza non è finita, ma la situazione sembrerebbe al momento più gestibile e si stanno domando le fiamme, anche grazie alla solidarietà delle altre Regioni per la mobilitazione nazionale del sistema di Protezione Civile, immediatamente attivato dal Presidente del Consiglio Draghi. Ringrazio anche i Prefetti e i Sindaci che sul territorio hanno fatto di tutto per gestire l’emergenza in corso insieme agli operatori preposti e ai volontari”. Lo scrive la Sottosegretaria di Stato per il Sud e la Coesione Territoriale Dalila Nesci, unico esponente calabrese nel Governo Draghi.

“Il Governo ha già annunciato la programmazione di un piano di ristori per le famiglie e le imprese colpite dagli incendi e un piano di rimboschimento e messa in sicurezza del territorio. Ricordo che, con gli investimenti del Pnrr, acquisteremo 3800 nuovi mezzi e abbiamo già sbloccato un concorso per nuovi allievi per aumentare il personale dei VV.FF. su cui facciamo sempre affidamento con gratitudine. Come ha ribadito il Capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, tocca alla Regione mettere in campo il piano di prevenzione dagli incendi boschivi sul territorio ed anche le aziende agricole hanno il dovere di tenere pulite l’area antistante i loro terreni. Un concetto ampliato dal collega Sottosegretario al Ministero dell’Interno Carlo Sibilia, con cui sono in costante contatto. Mi conforta che anche lui stia seguendo con grande attenzione le operazioni insieme con i vertici dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile. E condivido la sua analisi: paghiamo la mancanza di un sistema ordinario di prevenzione, sorveglianza delle aree e avvistamenti che spetta al livello territoriale. Poi, auspico che il Parlamento possa ripristinare il Corpo Forestale, alla cui abrogazione - nella passata legislatura - eravamo contrari”.
Dalila Nesci avverte: “ora, si prosegua col monitoraggio del territorio perché il grande caldo non è finito". 


di Redazione | 15/08/2021

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it