We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - “I Toscano, Patrizi rossanesi - Storia Genealogia e Feudalità”, consenso di pubblico sul nuovo libro di Carlino


Nella settecentesca dimora storica Mascaro Toscano Mandatoriccio, in contrada Toscano di Rossano, alla presenza della padrona di casa, la baronessa Angela Toscano Mandatoriccio Mascaro e di un numeroso e qualificato pubblico è stato presentato il nuovo libro di Franco Emilio Carlino. Lo storico, mandatoriccese di nascita e rossanese di adozione, è componente dell’Università popolare di Rossano. Il saggio dal titolo: I Toscano, Patrizi Rossanesi - Storia Genealogia e Feudalità è stato stampato dalla storica casa Editrice di Cosenza, Luigi Pellegrini. Il compito di moderare l’evento è toccato all’avv. Serena Flotta. I lavori sono stati introdotti da un breve saluto a cura dell’avv. Giorgia Mascaro in rappresentanza della famiglia e dai saluti fatti pervenire per l’occasione da Marta Pellegrini in rappresentanza della Casa Editrice “Sono sinceramente dispiaciuta ma a causa di inderogabili impegni familiari non posso essere presente oggi a questa significativa presentazione. Un sentito ringraziamento all’autore, ai relatori e al pubblico. “I Toscano, Patrizi Rossanesi - Storia Genealogia e Feudalità” è un altro volume unico e significativo di Franco Emilio Carlino, attento e raffinato studioso. Un caro saluto a tutti con l’augurio che questa pubblicazione possa avere il successo che merita”.

È seguito l’intervento del prof. Mario Falanga, della Libera Università di Bolzano, prefatore, che ha illustrato i contenuti e la struttura del volume.  “Il catalogo delle opere di Franco Carlino, apprezzato studioso e socio della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, si arricchisce di un’altra pubblicazione di taglio storico-genealogico che è sintesi di un’ampia ricerca sulla famiglia Toscano, tra le più cospicue della nostra Regione e, segnatamente, di Rossano, dove si è distinta in tempi diversi per cultura, per virtù militare, per incarichi feudali e per impegno giuridico-forense. La nuova opera, intitolata I Toscano, Patrizi Rossanesi - Storia Genealogia e Feudalità, è divisa in due parti.

     La prima è dedicata alle origini e alla diffusione della famiglia, originaria della città di Siena, da cui si è trasferita in diverse città italiane: Pavia, Venezia, Padova, Verona, poi ancora Gradisca d’Isonzo, in terra goriziana, quindi Gravina di Puglia e, da qui, passaggio a Cosenza, nella persona di Guglielmo Toscano, titolato duca e feudatario del Regno, fedele alla dinastia sveva. Da Cosenza, un ramo della famiglia si diparte e stabilisce a Rossano, eleggendovi stabile dimora: siamo attorno al 1420.  Compiuta l’analisi della complessa tematica delle origini, con l’ausilio di un vasto apparato documentale, d’archivio e storiografico, l’Autore offre un completo affresco ricostruttivo dei diversi rami nei quali si è estesa e sviluppata la famiglia Toscano; ciascun ramo è rappresentato, nelle relazioni parentali, con l’ausilio di tavole genealogiche particolarmente curate, che hanno perciò richiesto intense energie di scavo, raffronto, corroborazione.

     I capostipiti dei diversi rami, così come registrati dalla storia, sono identificati nelle persone di Giovanni Paolo, vice-secreto e maestro portulano di Rossano; di Luca Matteo, che si imparentò con accorta politica matrimoniale con i Mandatoriccio, emergente famiglia della borghesia commerciale rossanese di forti aspirazioni baronali, poi realizzate; di Vincenzo Toscano Mandatoriccio, ramo estintosi dopo la prima generazione; Marco Antonio, la cui discendenza è tutt’oggi presente a Rossano; di Silvestro Toscano, che a Corigliano è titolare di un feudo e alla cui discendenza si ascrive Antonio Toscano, l´eroe di Vigliena; e, infine, di Domenico Toscano iniziatore nel secondo decennio del Quattrocento del ramo dei Toscano di Oriolo, cittadina dell´Alto Jonio cosentino; a questo ramo appartiene Giorgio Toscano, giureconsulto, scrittore legale e storico di grande valore, fiorito nel XVII secolo.

     La seconda parte del volume propone, sulla scorta di un cospicuo materiale storiografico, sei ricostruzioni biografiche di illustri personaggi di casa Toscano: Giovan Camillo Toscano, Giuseppe Toscano Mandatoriccio, Gaetano Toscano Mandatoriccio, Saverio Toscano Mandatoriccio, Antonio Toscano e Giorgio Toscano.  […] Il volume del Carlino è impreziosito da un ottimo apparato iconografico e araldico, da puntuali tavole genealogiche, come detto, da un’attenta bibliografia, e, infine, da due indici, onomastico e toponomastico, utili al lettore interessato come allo studioso esigente. Diverse sono le fonti a cui si è rifatto l’Autore, fonti non sempre del tutto convergenti fra loro su taluni dati e fatti; e ciò ha richiesto particolare attenzione comparativa e ricostruttiva. Tra le fonti storiche più importanti certamente è da annoverare l’inedito dattiloscritto sul casato dei Toscano messo a disposizione dalla baronessa Angela Toscano Mandatoriccio, discendente dall’illustre casato; dattiloscritto che il Carlino aveva proposto all’attenzione degli studiosi in un brillante saggio apparso nel 2017 sulla Rivista Storica Calabrese, organo della Deputazione di Storia Patria per la Calabria.

     Ovviamente l’Autore ha compulsato l’ampia bibliografia generale e specifica esistente, reperita in biblioteche pubbliche, private e nelle risorse on line.

     Al termine di tanto e complesso lavoro, si può affermare senza di dubbio che siamo dinanzi ad un volume storico di rilevante pregio, perché completo nell’informazione, ben ordinato sul piano della composizione unitaria, condotto con metodo storico, denso anche di riferimenti araldici che, in genere, non sempre trovano ampio riscontro nelle memorie municipali; […] Il lavoro del prof. Carlino si iscrive proprio nel genere storiografico della ricerca storico-genealogica; di ciò va dato atto all’Autore, non senza sincera gratitudine considerando, in particolare, che il suo lavoro potrà essere di ulteriore stimolo per le ricerche sugli archivi privati, con grande vantaggio per la storia di Rossano e del nostro Meridione.

     La ricerca storico-genealogica non è facile né semplice; essa nasce dall’incontro, sempre generoso, tra lo studioso e le memorie familiari, quando possibile. Se manca l’incontro, subentrerà l’operoso oblio.

     Ben vengano perciò le ricerche d’archivio perché conservano la memoria e trasmettono tessere di luce e di civiltà”.

     La presentazione è continuata con l’intervento dell’autore che, dopo aver ringraziato quanti intervenuti ed in particolare la padrona di casa per la sua infinita sensibilità verso lo studio e la ricerca storica e la grande opportunità offerta alla realizzazione dell’opera a Lei dedicata, seguito da un doveroso omaggio alla figura del Senatore Giuseppe Mascaro, è passato ad  alcune considerazioni conclusive su libro sottolineando alcuni aspetti non secondari presenti nel volume in linea con quanto in precedenza esposto dal prefatore. Allo stesso autore non sono mancate parole di ringraziamento verso chi si è adoperato per la buona riuscita della serata culturale.

L’iniziativa si è conclusa con gli interventi del prof. Franco Filareto che ha sottolineato l’importanza della memoria storica e di Stefano Mascaro che, a nome della famiglia, ha voluto ringraziare tutti i presenti e in particolare l’autore del volume per il lavoro prodotto.


di Redazione | 30/07/2021

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it