We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - La parrocchia San giovanni Battista ha concluso la scuola 'Laudato sì'


Si è concluso il corso “Scuola parrocchiale  Laudato sì”. Si è trattato di una particolare e interessante iniziativa pianificata con cura dalla parrocchia “San Giovanni Battista” di Mirto Crosia, guidata dal parroco don Giuseppe Ruffo. Per l’attività formativa, durata un anno, don Ruffo ha lavorato in sinergia con fr. Onofrio Farinola, segretario dell’Istituto Francescano di Spiritualità presso la Pontificia Università Antonianum di Roma. Le attività si sono concluse lo scorso 22 giugno, nell’aula liturgica della chiesa parrocchiale. Durante l’ultimo appuntamento il parroco e il frate cappuccino, originario della Puglia, hanno consegnato gli attestati ai corsisti che, nonostante le difficoltà determinate dalla pandemia, hanno seguito con sistematicità e interesse l’intero corso. Don Giuseppe Ruffo, durante l’incontro finale  ha evidenziato che la scuola ‘Laudato sì’ è stata caratterizzata da tanti appuntamenti, in cui, volta per volta, è stata sottolineata l’importanza dell’ecologia. Don Ruffo ha parlato dei nuovi stili comportamentali, ma anche comunicativi. Ha messo in evidenza i cambiamenti climatici che si stanno registrando nell’intero pianeta. Al contempo il sacerdote ha fatto notare che tutte le religioni sono a tutela del creato. Dunque, "durante questo corso – ha detto don Giuseppe Ruffo - abbiamo ricevuto tanti input. Da qui il bisogno di un atteggiamento più consono verso l’ambiente e la natura che ci circonda".  Fr. Onofrio Farinola, dal canto suo, ha fatto notare che "fra noi e l'universo c'è grande relazione". La necessità di maggiore rispetto per l'ambiente e per il nostro prossimo". Ha spiegato che "l'ambiente è deturpato dall’uomo. Le alte temperature di questo periodo non sono normali".  Dunque, bastano poche riflessioni per comprendere il concetto di ecologia. "Anche gettare una carta a terra è peccato, perché la terra è la Casa comune. È nostra, ma è anche di chi verrà dopo di noi".  Il frate, poi, ha focalizzato l’intervento sull’importanza della scuola, intesa, cioè, esperienza quotidiana. "Ogni giorno – ha detto - frequentiamo tante scuole, non solo l'istituzione scolastica, ma le scuole caratterizzate dalle singole relazioni. Le relazioni sono ecologia. La scuola – ha aggiunto - inizia ogni giorno: in famiglia, in chiesa, nelle piazze, nei negozi, nel contatto con la natura e con le cose. In altre parole nel nostro relazionarci". Fra i vari interventi dalla platea, anche Maria Ruperto, segretaria del Consiglio pastorale parrocchiale: "Nella vita non si finisce mai di imparare. Le riflessioni durante gli incontri mi hanno toccato particolarmente, fra queste il peccato ecologico". Antonio Iapichino


di Redazione | 27/06/2021

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it