We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cropalati (Cosenza) - Carabinieri biodiversità promuovono bosco diffuso nelle scuole di Cropalati, Caloveto e Paludi


Dal bisogno di un maggiore rispetto dell’ambiente e della natura che ci circonda, si è svolta una tre giorni dedicata all’ambiente grazie ad un progetto, promosso dai Carabinieri del Reparto Biodiversita? di Cosenza in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare per la realizzazione di un grande bosco diffuso su tutto il territorio nazionale e che ha interessato i plessi dell’Istituto comprensivo “B. Bennardo” di Cropalati, dislocato nei tre comuni di Cropalati, Caloveto e Paludi. L’iniziativa è stata fortemente sostenuta dalla dirigente scolastica della suddetta scuola, Cinzia D’Amico, con il supporto dei sindaci di Paludi, Stefano Graziano, di Caloveto, Umberto Mazza e di Cropalati, Luigi Lettieri. All’incontro finale è intervenuto il Tenente Colonnello Gaetano Gorpia. A contribuire alla buona riuscita dell’iniziativa anche il lavoro pragmatico della collaboratrice vicaria, Vittoria De Luca, che ha fatto da tramite nella pianificazione delle attività fra i vari plessi scolastici.

Si tratta di un progetto triennale, che propone alle scuole di mettere a dimora delle piantine in un luogo aperto e di prendersene cura nel tempo, per avvicinare le giovani generazioni al patrimonio naturale esistente e ai valori di eco-sostenibilità verso una maggiore qualità ambientale a vantaggio della salute dell’uomo. Grazie al progetto “Un albero per il futuro”, infatti, nei territori di Paludi, Caloveto e Cropalati sono state consegnate in cura agli alunni quasi 100 piante boschive autoctone, per metterle a dimora in un’area dei vari plessi e in altre zone bisognose di essere riqualificate. Si tratta di un eccezionale cammino ecologico che, unendo le competenze e l’organizzazione dei Carabinieri della Biodiversità all’entusiasmo, alla disponibilità e sensibilità verso l’ambiente di studenti e insegnanti, fornirà un reale contributo alla riduzione della concentrazione atmosferica di CO². Ogni pianta potrà essere geolocalizzata fotografando uno speciale cartellino apposto su ciascuna di esse e sara? possibile seguire a distanza l’andamento e l’espansione del nuovo bosco, apprezzando anche il progressivo risparmio di CO2. Grazie infatti a un algoritmo realizzato dall’Università della Tuscia verranno confrontate le curve di accrescimento delle piante con i dati relativi allo stoccaggio di anidride carbonica e in questo modo sarà possibile verificare on line il complessivo assorbimento di tutte le altre nuove piante. Le specie vegetali prodotte nei centri nazionali di biodiversità forestale sono state scelte nel rispetto delle aree geografiche e fito-climatiche in cui dovranno essere piantate. I plessi dell’Istituto comprensivo di Cropalati hanno avuto, pur in questo difficile momento e nel rispetto del protocollo di sicurezza Covid, la possibilità di usufruire di lezioni in presenza tenute dai Carabinieri Forestali che hanno presentato loro le magnifiche Riserve Naturali dello Stato, vero scrigno di natura, amministrato e curato dall’Arma, approfondito tutti i benefici ecologici degli alberi e chiarite le buone pratiche che potranno garantire un futuro più verde. Ancora una volta tutti insieme per avviare un percorso verso la sostenibilità, la conoscenza dei tesori naturali del nostro Paese e lasciare un “segno verde” di speranza nel mondo.


di Redazione | 08/05/2021

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it