We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Calopezzati (Cosenza) - Scuola infanzia realizza azioni di sensibilizzazione contro gli sprechi alimentari


di ANTONIO IAPICHINO - Si susseguono le azioni formative presso la sezione unica della scuola dell’infanzia “San Giacomo” di Calopezzati, appartenente al più ampio Istituto comprensivo di Mandatoriccio. I piccoli allievi dell’istituzione guidata dalla dirigente scolastica, Mirella Pacifico, sono stati protagonisti di un laboratorio didattico  - educativo, sui temi della corretta e sana alimentazione e degli sprechi alimentari. Una giornata di sensibilizzazione, durante la quale, sotto la guida dei maestri Francesca Talarico, Daniele Catalano e Clara Scavo, sono state realizzate diverse attività, mediante appropriati lavori di gruppo. I bambini hanno realizzato alcune schede didattiche, in base alle diverse fasce di età, “Coccarda-simbolo”, “Memorizzazione di una frase significativa”.  Con la realizzazione di questo lavoro “si è voluto evidenziare – hanno commentato i docenti -  come sin dall’infanzia sia necessario che i bambini si rendano conto dell’importanza di non sprecare il cibo, acquisendo  un corretto e rispettoso  rapporto uomo-natura e un’educazione alimentare e ambientale che mira alla formazione di piccoli adulti, nonché futuri cittadini attivi europei”. In particolar modo gli stessi insegnanti hanno sottolineato come “la  scuola dell’infanzia, attuando una “pedagogia attiva’’,  valorizzi l’esperienza per  guidare  adulti e bambini a una logica che abbia a cuore la natura, anche, attraverso l’acquisizione di comportamenti che portino a evitare  sprechi e consumi eccessivi”. L’attività realizzata nella scuola calopezzatese rientra nell’ambito di un apposito percorso di Educazione civica, mirato a favorire una  cittadinanza attiva, attraverso  la riflessione su come gli sprechi possano influire negativamente sulla disponibilità di risorse e sull’ambiente. “La cittadinanza attiva, infatti, hanno spiegato i maestri - nasce in una cornice democratica e partecipativa  in quanto i servizi educativi sono la prima palestra di esperienze significative con i pari e l’ esercizio di diritti e di democrazia diretta”. E hanno aggiunto che si diventa cittadini “sperimentando la cittadinanza a partire dall’esperienza di vita nella scuola, nella famiglia, nei luoghi di incontro e relazione sociale e da questa, gradualmente, aprendosi e mettendosi in relazione con la comunità più vasta e più ampia”. La suddetta azione formativa/informativa, nei confronti dei piccoli alunni della scuola dell’infanzia “San Giacomo” di Calopezzati,  è stata finalizzata a prevenire lo spreco alimentare, con attività mirate  ad acquisire il concetto dell’importanza di non sciupare il cibo. Al contempo, però, è stata offerta ai bambini l’opportunità di venire a conoscenza delle conseguenze che lo spreco alimentare ha sull’ambiente. Un concetto che andrebbe diffuso, sia fra i più piccoli e sia fra gli adulti. Intanto, la scuola ionica ha realizzato una valida attività conoscitiva nei confronti dei propri alunni che, a loro volta, potrebbero diventare divulgatori delle buone pratiche nei confronti dell’ambiente della natura che ci circonda, nei confronti di noi adulti.


di Redazione | 20/03/2021

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50 IonioNotizie per la tua pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it