We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Confindustria, una giornata di formazione sulla sicurezza


Gli incidenti gravi sui luoghi di lavoro sono in diminuzione sia per effetto della crisi, che ha fatto registrare la diminuzione delle ore di lavoro realizzate, ma soprattutto, per le politiche di prevenzione che stanno sempre più interessando le realtà produttive.  E’ quanto emerge dalla giornata di formazione dedicata al tema della sicurezza che si è tenuta in Confindustria Cosenza.  Quella cosentina è stata la ventunesima tappa nazionale (la terza nel Sud e l’unica in Calabria) del progetto “Sviluppo Imprese in Sicurezza” ed ha registrato– riferisce testualmente una nota di Confindustria Cosenza -  la presenza di oltre 150 partecipanti tra manager, dipendenti aziendali, professionisti e rappresentati del mondo sindacale. La giornata di formazione ed aggiornamento sulla sicurezza nelle imprese è stata organizzata dall’Associazione degli Industriali cosentini, in collaborazione con Confindustria, l'Inail, Fondirigenti e Federmanager,  per una maggiore diffusione della valenza culturale della prevenzione dei rischi lavorativi, quale imperativo etico e di responsabilità sociale, oltre che fattore di qualità del lavoro prima ancora che obbligo giuridico. I lavori del convegno, coordinati dal Direttore di Confindustria Cosenza Rosario Branda, hanno registrato il saluto del Presidente di Confindustria Cosenza Renato Pastore e l’introduzione del Presidente del Comitato Tecnico Salute e Sicurezza di Confindustria Salomone Gattegno che ha illustrato gli obiettivi a cui tende il progetto di Confindustria sulla sicurezza nelle imprese. <<Di fronte al fenomeno delle morti bianche – ha sottolineato il Presidente Gattegno- non si può che esprimere amarezza perché anche un solo incidente mortale è una sconfitta per tutti. Gli sforzi fatti dal sistema industriale stanno portando a risultati concreti, con una flessione del 7,9% del numero delle vittime rispetto allo scorso anno. Ed il Comitato Sicurezza che presiedo in Confindustria nasce proprio per implementare quella tolleranza zero invocata da molti>>. Il Presidente di Ance Cosenza Natale Mazzuca ha illustrato l’impegno della categoria per la diffusione della cultura della sicurezza sul lavoro, sottolineando che <<si tratta di un dovere istituzionale soprattutto per quanto riguarda la prevenzione, anche grazie ai momenti formativi realizzati con il sostegno degli organismi paritetici. La sicurezza non nasce dal nulla – ha continuato Mazzuca- non è il frutto del caso, né possiamo affidarci alla estemporaneità. La sicurezza nasce giorno per giorno, faticosamente, nella nostra testa prima ancora che nei nostri comportamenti. Credo che nelle nostre scuole non si insegni nulla in tema di sicurezza ed è per questo che ci candidiamo a realizzare con gli istituti scolastici l’iniziativa “Progettare in sicurezza” che ci ha illustrato oggi il Presidente Gattegno >>. I docenti universitari Marco Frey della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Francesco Bacchini dell’Università di Milano Bicocca e Carlo Galimberti dell’Università Cattolica del Sacro Cuore hanno trattato gli argomenti relativi alla sicurezza ed organizzazione ed alla comunicazione finalizzata alla partecipazione attiva di tutti i soggetti operanti in azienda. In rappresentanza della Direzione Regionale INAIL Calabria è intervenuto il Dirigente dell’Ufficio Attività Istituzionali Luca Pantusa ed una testimonianza aziendale è stata offerta dall'Amministratore della Alupack Srl Nereo Salerno. Moderati dal Responsabile dell'Area Relazioni Industriali di Confindustria Cosenza Pierpaolo Mottola, i lavori del pomeriggio hanno registrato gli interventi di Fabiana Gatti dell’Università Cattolica del Sacro Cuore che ha trattato il tema delle cause soggettive degli incidenti e degli strumenti per il controllo e l’educazione dei comportamenti e del Coordinatore C.T.E. dell’Inail Calabria Daniele Galoppa che ha parlato dell’efficacia dei modelli gestionali nella gestione dei rischi e nell’applicazione delle misure generali di tutela della sicurezza sul lavoro. Alla tavola rotonda conclusiva hanno partecipato il Segretario CGIL Cosenza Giovanni Donato, il Segretario UIL Cosenza Antonio Lento, il Segretario CISL Cosenza Antonio Russo, il Dirigente di  Federmanager Calabria  Mario Porcaro ed il Presidente ESEC–CPT Cosenza Gianfranco Sposato.

di Redazione | 30/09/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia IonioNotizie per la tua pubblicità bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it