We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Coccole quotidiane: i profumi


di LETIZIA GUAGLIARDI - Sai che ci sono odori capaci di farci sentire bene e di dare serenità all’anima e al corpo? Sai riconoscere – fra i mille miliardi di odori che noi umani riusciamo a percepire – quelli che ti danno piacevoli sensazioni? E quelli che ti caricano di energia positiva? Io credo che sia importante, per il nostro benessere, educare o rieducare il nostro olfatto. Per esempio: il profumo di limone – e di tutti gli agrumi – stimola il sistema nervoso e aiuta la concentrazione; l’odore del caffè (in polvere, a chicchi o in bevanda) è un ottimo antistress (ideale, quindi, la mattina appena ti svegli o dopo pranzo, per riprendere le tue attività); una piantina di rosmarino a portata di mano può essere utile nei momenti di stanchezza. Stacca un rametto, strofinalo e annusa: il suo profumo ti farà riprendere.

Un aroma piacevole può avere conseguenze dirette sul buonumore, quindi circondiamoci di quei profumi che ci regalano uno stato di calma. Alcuni risvegliano bei ricordi della nostra infanzia: il pane appena sfornato e il bucato fresco; altri stimolano la nostra immaginazione: il rumore e l’odore della pioggia e del mare, per esempio. Anche il profumo delle pagine dei libri evoca in noi sensazioni di pace. Nel cervello passano subito immagini che ci rilassano: quelle del silenzio accogliente delle biblioteche, dei momenti sereni trascorsi nel nostro angolino preferito a leggere un buon libro, perfino (se si tratta di volumi antichi) del fascino di castelli misteriosi e di soffitte dimenticate e della magia della nostra gioventù se annusiamo i libri vecchi che riposano da decenni negli scaffali di casa nostra. Se mettiamo una piantina di menta sulla nostra scrivania, la sua fragranza stimolerà la memoria e la concentrazione e se ci prende un attacco di fame improvvisa annusare l’essenza di vaniglia ci aiuterà a combatterlo.

Sta arrivando la primavera, il momento ideale per procurarci i fiori che ci danno il buonumore, già solo a guardarli: rose, margherite, ortensie, gardenie, lillà, gelsomini…

La serotonina, sostanza chimica naturale presente nel nostro corpo, influisce sul benessere psicofisico, regolando il sonno, l’appetito e per l’appunto l’umore. D’inverno il suo livello si abbassa (molti chiamano questo fenomeno Winter Blues) ma possiamo stimolare adeguatamente l’olfatto (diretto attivatore del sistema limbico, quello che regola le emozioni) per innescare gioia e serenità .

E che dire del profumo che diffondiamo noi? Io dico che – qualunque sia la fragranza che abbiamo scelto – c’è un profumo che parla di noi, ovunque noi andiamo. E non mi riferisco a nessuna marca né a qualche combinazione di estratti o olii essenziali:

“Una rosa non ha bisogno di predicare. Si limita a diffondere il suo profumo” – Mahatma Gandhi.

Di che profumo si tratta? Per me è questo:

“Or sia ringraziato Dio il quale ci fa sempre trionfare in Cristo e attraverso noi manifesta in ogni luogo il profumo della sua conoscenza. Perché noi siamo per Dio il buon odore di Cristo fra quelli che sono salvati, e fra quelli che periscono; per questi un odore di morte a morte, ma per quelli un odore di vita a vita.”


di Letizia Guagliardi | 10/03/2021

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50 IonioNotizie per la tua pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it