We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crotone (Crotone) - La prima catechesi quaresimale dell'Arcivescovo Panzetta


Nella tradizione della chiesa di Roma, il Vescovo, durante la quaresima, visita alcuni luoghi della sua Diocesi per esercitare il suo servizio di insegnamento e sostenere così, spezzando il pane della Parola, il cammino penitenziale dei cristiani affidati alla sua cura pastorale. Anche mons. Panzetta compirà un pellegrinaggio quaresimale in alcuni luoghi sacri della diocesi. Attraverso alcuni video, realizzati dall'ufficio diocesano per le comunicazioni sociali, è possibile a tutti, anche al tempo delle restrizioni causate dalla pandemia, unirsi spiritualmente a questo cammino.

Le catechesi quaresimali dell'Arcivescovo

Il ciclo di catechesi quaresimali tenute dall'Arcivescovo inizia dal battistero di Santa Severina. Inizia da un luogo che è annuncio della meta della Quaresima: un cammino alla sequela di Gesù per giungere alla rinnovata esperienza del mistero pasquale, della vittoria di Gesù, a cui il battesimo ci associa.

Il primo passo: la tentazione

Il primo passo del cammino è costituito da una riflessione sul tema della tentazione. L'arcivescovo la definisce come quella spinta ad allontanarci da Dio, a fare il male, che tutti sperimentiamo. Una realtà che la tradizione spirituale cristiana insegna a fuggire come il più grande male, perché rischia di indurci alla rovina della nostra vita. Non sempre però si può fuggire. A volte la tentazione va affrontata. Il combattimento contro la tentazione è quella provvidenziale occasione per crescere nella nostra umanità, riconoscere i doni di Dio, sperimentare la sua presenza che ci sostiene, radicarci nella fede.

Da dove viene la tentazione? Cosa ci insegna la vicenda di Gesù? Come si affronta la tentazione? A queste domande, con concretezza e semplicità, risponde mons. Panzetta con la sua catechesi.

Don Serafino Parisi introduce la catechesi raccontando l'avvincente storia di questo inestimabile tesoro dell'architettura sacra del nostro territorio.

Il battistero di Santa Severina

Il battistero di Santa Severina è un edificio sacro millenario. Forse originariamente concepito come una chiesa, è stato utilizzato, nel tempo, per la celebrazione dei battesimi. Don Serafino Parisi, biblista, Parroco a Crotone ma originario di Santa Severina, ci accompagna in un breve ma suggestivo viaggio alla scoperta della storia e della simbologia battesimale di questo luogo.

guarda il video della catechesi

https://www.youtube.com/watch?v=XWr4_oEsutA&feature=emb_logo


di Redazione | 23/02/2021

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it