We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Campana (Cosenza) - La scuola dell'infanzia dell'Ic Mandatoriccio ha celebrato l'arancia


La scuola dell’infanzia di Campana ha approfondito la conoscenza dell’arancia. I piccoli allievi hanno avuto la possibilità di conoscere da vicino questo frutto, le sue proprietà e la caratteristiche che lo contraddistinguono. Attività, seppur, con modalità differenti, attinenti questo interessante frutto, sono state realizzate anche dalle scuole dell’infanzia di Mandatoriccio, Calopezzati e Pietrapaola. Sono tutti plessi appartenenti al più ampio Istituto comprensivo Mandatoriccio, guidato dalla dirigente scolastica, Mirella Pacifico. Consideriamo, nello specifico, il lavoro dell’infanzia di Campana.  Le insegnanti hanno dato vita a un percorso didattico sugli agrumi e in particolare sull’arancia. Un frutto invernale gradito ai bambini e che si presta alla manipolazione e all’organizzazione di tante attività. Sono stati realizzati laboratori di esperienze scientifiche, tattili, olfattive, gustative, manipolative e pittoriche. I bambini hanno osservato l’arancia in tutte le sue parti (colore, dimensione, aspetto e forma), toccata (fredda, calda, liscia, ruvida, pesante e leggera), odorata (profumo gradevole/sgradevole), tagliata (sezione, spicchi, semi, scorza) spremuta e assaggiata sotto forma di succo. L’attività formativa si è conclusa in allegria con la festa dell’arancia”. Andiamo per gradi. Il percorso è stato introdotto ai bambini con un indovinello e delle canzoncine a tema. Le maestre hanno spiegato che le arance sono ricche di vitamina C e aiutano a prevenire il raffreddore.  Per approfondire l’argomento, le insegnanti hanno strutturato un vero e proprio percorso. Nei primi giorni hanno posizionato sui tavolini dei cestini contenenti gli agrumi: arance, mandarini, limoni, pompelmi, cedri e bergamotti. Una particolarità: tutti i bambini conoscevano le arance, i limoni e i mandarini, ma nessuno di loro conosceva bene il pompelmo, il cedro e il bergamotto. Per rendere divertente l’inizio del percorso le maestre hanno lasciato liberi i bambini di scoprire gli agrumi attraverso l’uso dei cinque sensi. Dopo aver scoperto l’esterno degli agrumi, le docenti  hanno tagliato a metà i frutti e i bambini hanno avuto modo di conoscerli internamente. Dalle prime osservazioni gli allievi hanno capito che gli agrumi sono frutti simili fra loro: sono di colore giallo o arancione, hanno la buccia ruvida e sono caratterizzati da un buon odore. A questo punto l’attenzione si è focalizzata sul frutto protagonista: l’arancia. Le insegnanti hanno messo sui tavoli le arance ancora intere, arance tagliate a metà e arance aperte a spicchi. È stato chiesto ai bambini di osservarle e descriverne il colore, la forma, la dimensione, l’aspetto, l’odore e gli elementi che le compongono (la buccia, gli spicchi e i semini). I bambini hanno notato che le arance hanno una buccia ruvida e arancione, hanno una forma rotonda per cui rotolano, hanno un buon profumo e il succo si trova negli spicchi. Per descrivere l’arancia hanno usato tanti aggettivi: buona, arancione, aspra, profumata, succosa e  rotonda. Dopo questa attenta osservazione dell’interno e dell’esterno dell’arancia, i bambini della sezione II D hanno realizzato bellissimi disegni del frutto intero e a metà. Gli alunni della sezione I D, invece, hanno realizzato lavoretti con le bucce d’arancia e disegni, utilizzando le tecniche del collage e dei puntini. Le insegnati, poi, hanno letto la “leggenda dell’arancio”: un’occasione per far comprendere che si tratta di un albero sempreverde, con foglie allungate e fiori bianchi e profumati, che si chiamano zagare. Hanno spiegato che l’arancio non cresce nella zona di Campana perché ha bisogno di un clima mite e di tanto sole per far maturare le arance. Allo scopo di ampliare la visione del mondo degli alunni, le docenti hanno ritenuto opportuno elaborare le varie attività sull’arancia, anche in lingua inglese, attraverso schede didattiche illustrate e attività di ascolto e riproduzione dei suoni e vocali. Il percorso è proseguito con piccoli esperimenti scientifici. I bambini hanno seguito con particolare attenzione. L’iniziativa si è conclusa con la festa dell’arancia e la tradizionale spremuta.

 


di Redazione | 19/02/2021

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it