We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cariati (Cosenza) - Viaggio nell’infinito di Escher, tenuto un incontro tra arte e matematica


La cittadina di Cariati ha commemorato il ricordo del passaggio del grande artista e matematico Maurits Cornelis  Escher avvenuto 90 anni fa. Il progetto ideato dai professori Domenico Liguori, Alessandra Curcio e Filomena Flotta, è stato sostenuto dall’IIS Cariati e dall’Associazione Culturale d’Arte “Mistral” che per l’occasione hanno costituito un apposito protocollo d’intesa. L’iniziativa ha ottenuto anche il plauso dell’Amministrazione comunale di Cariati che ha concesso il patrocinio al progetto.

L'iniziativa è stata articolata in due fasi: nella prima parte della giornata i rappresentanti delle istituzioni coinvolte, nell’osservanza delle regole anti covid, si sono recati sul torrione dell’Annunziata ed hanno dato luogo all’inaugurazione della targa ricordo nello stesso punto in cui Escher, 90 anni fa, appare ritratto da una meravigliosa fotografia del suo tour in Calabria affacciato dallo stesso torrione ammirante il panorama della nostra cittadina. Alla cerimonia erano presenti: il sindaco di Cariati Avv. Filomena Greco, la prof.ssa Pina Torchia in rappresentanza dell’Associazione Culturale “Studio d’Arte Mistral” ed i Proff. Antonio Caruso e Domenico Liguori in rappresentanza dell’IIS Cariati. L’evento è stato trasmesso in diretta facebook sul canale di Cariatinet di Cataldo Formaro (https://www.facebook.com/watch/live/?v=1590435387817090&ref=watch_permalink).

Gli alunni del Liceo Scientifico di Cariati, dopo aver seguito questa prima parte su facebook, hanno proseguito nella seconda fase del progetto che prevedeva un webinar multidisciplinare sulla figura di Escher (la lezione può essere rivista al link https://www.youtube.com/watch?v=6nj0bFqZ87M&feature=youtu.be).

La finalità di questo progetto -ha commentato il prof. Domenico Liguori- è stata duplice: da una parte la necessità di ricordare il passaggio di un personaggio importante come Escher dalla nostra cittadina avvenuto il 21 maggio 1930, d’altra parte la rilevanza dell’aspetto didattico nel mostrare agli studenti del Liceo Scientifico di Cariati l’aspetto transdisciplinare delle opere dell’artista olandese cogliendone gli aspetti artistici, psicologici e scientifici. Il genio poliedrico di Escher -ha affermato il D.S. dell’IIS Cariati, prof.ssa Sara Giulia Aiello- ha offerto lo spunto ai docenti coinvolti di tenere una lezione multidisciplinare utile per stimolare, tra gli studenti, una visione unificante della cultura e non sempre suddivisa in compartimenti stagni non comunicanti tra di loro. La prof.ssa Filomena Flotta, che ha curato l’aspetto storico-artistico di Escher ha affermato che si tratta di: “un artista completo che stupisce per lo stile e l'originalità. Immagini interiori e conoscenze matematiche danno vita ad opere che incantano e sconvolgono l'osservatore." La prof.ssa Alessandra Curcio, che ha trattato l’aspetto filosofico e psicologico nelle opere di Escher ha affermato che nei lavori di questo artista è facile intravvedere le influenze del pensiero di Freud: “L’uomo con le sue paure, con le sue ansie, e con i suoi desideri diventa protagonista della Storia, rompendo tutti i canoni a cui eravamo abituati. Escher coglie tutto ciò sposando e rappresentando questa nuova visione nelle sue litografie”. Il webinar, infine, è stato arricchito dalle numerose domande poste dagli studenti e dai colleghi presenti ai relatori: segno che l’argomento e l’impostazione didattica con la quale è stato trattato, ha interessato l’intera platea.


di Redazione | 06/01/2021

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it