We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cariati (Cosenza) - Giornata Legalità e istituzioni, il Ministro Guerini incontra gli studenti dell’Iis Cariati


“Il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, ha incontrato gli alunni dell’Istituto di istruzione superiore Cariati, guidato dalla dirigente Sara Giulia Aiello. L’incontro, si è svolto lo scorso 10 dicembre in videoconferenza e, data l’eccezionalità della situazione, per dare massima possibilità di partecipazione, è stato anche trasmesso in streaming sulla pagina Facebook dell’Istituto nonché su quella della Ministero della Difesa. Un evento importante per la scuola ionica, durante il quale gli suoi studenti hanno avuto la possibilità di dialogare, per qualche ora, con una figura istituzionale alto rilievo.  

Ha moderato l’incontro, la prof.ssa Caterina Urso, docente di Diritto del plesso di Mirto, che ne ha anche curato l’organizzazione. Numerose sono state le domande che gli studenti con grande interesse e partecipazione, hanno formulato al Ministro sui principali temi relativi alla Difesa, sul ruolo importante che il suo Ministero ricopre in ambito nazionale ed internazionale.

Ad un pubblico di studenti, di docenti, nonché alla presenza delle tante personalità intervenute, il Ministro ha illustrato gli attuali impegni delle Forze armate italiane, l’importanza della formazione e dell’addestramento, l'opera costante di prevenzione e sicurezza svolta dai militari italiani per contrastare l'avanzata del terrorismo e il ruolo delle donne nel mondo militare e in politica, oltre naturalmente allo straordinario impegno che il suo dicastero sta ponendo in essere per far fronte alla grave emergenza pandemica.

Il ministro, in particolare, ha sottolineato l’importanza di tali incontri nel suo complesso lavoro, fondamentale il confronto con gli studenti perché “sono il valore del nostro futuro”, inoltre, questi momenti di incontro con il mondo dei giovani gli consentono di ricavare utili informazioni da poter utilizzare per orientare meglio il proprio lavoro”.

Per il Ministro Guerini “E’ importante che i giovani conoscano il mondo delle Istituzioni, in particolare quello che riguarda la Difesa, un mondo molto distante da loro” ha detto, perché per lui “le istituzioni sono forti se vivono nella coscienza dei cittadini, siano essi adulti o ragazzi”. La presenza del Governo si manifesta, dunque, in una delle più importanti istituzioni statali come la scuola, nonostante le limitazioni causate dall’emergenza Covid.

Numerosi sono stati gli ospiti del parterre “virtuale” che hanno presenziato all’evento: tra questi importanti rappresentanti e autorità militari, civili, scolastiche e istituzionali del vasto territorio della Provincia Cosentina. Vicino da sempre al mondo della scuola della Provincia cosentina il presidente Franco Iacucci; in rappresentanza del Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale la funzionaria dott.ssa Barbieri Silvana, il Giudice delegato dal presidente del Tribunale dei Minori dott. Talarico Carlo, il Capitano della Stazione dei Carabinieri di Corigliano-Rossano Luogotenente Romano Luigi, il Capitano della Guardia di Finanza Compagnia di Corigliano-Rossano dott. Ponzio Federico, il Presidente della Camera Minorile di Catanzaro dott.ssa Maria Rosaria Vincelli, il Capitano della Guardia Costiera di Corigliano-Rossano dott. Mandrillo Alberto, il Dirigente Scolastico dell’IC di Crosia-Mirto dott.ssa Rachele Anna Donnici, il Sindaco del Comune di Cariati dott.ssa Greco Filomena e il Vice-Sindaco del Comune di Crosia prof.ssa Cavallo Gemma.

Rispondendo alle domande degli studenti, il Ministro ha evidenziato l’importanza della collaborazione con gli altri Ministeri: “la collaborazione tra Difesa e mondo civile è di grande importanza” ha ribadito. Una chiacchierata a tutto campo, dunque, della durata di circa un’ora, che ha offerto anche l’occasione di fare chiarezza sulle competenze dei vari organi dello Stato.

Un incontro, in sintesi, che ha consentito di avvicinare i giovani al mondo della Difesa e delle Istituzioni centrali dello Stato. Tra i tanti quesiti posti dagli alunni dell’IIS Cariati all’illustre ospite, ai quali ha risposto di buon grado mettendo a disposizione un tempo ulteriore a quello programmato, il Ministro Guerini ha particolarmente gradito quello di un alunno di origini albanesi residente in Italia da alcuni anni, al quale ha risposto che dev’essere fiero delle sue origini, ma altresì orgoglioso di essere italiano, in quanto l’Italia è da sempre terra di accoglienza e di solidarietà. Altro quesito all’attenzione del rettore della Difesa quello sull’operazione “Igea”, posta in essere dal Ministero della Difesa insieme con quello della Salute, e che riguarda la distribuzione territoriale di presìdi di prima emergenza nella gestione del Covid 19.

“Le Forze Armate Italiane stanno compiendo, dall’inizio dell’emergenza un Grande sforzo in tutto il Paese insieme alla Sanità Civile”. Ed a proposito di emergenza sanitaria, durante il dibattito è emersa anche la grande importanza delle istituzioni locali nella gestione delle strutture sanitarie calabresi come il caso dell’Ospedale di Cariati: “Ricordo le difficoltà che ho incontrato quando ero presidente della mia Provincia, Lodi, e invito tutti voi a comprendere il ruolo delicato che hanno i Governatori regionali e provinciali, sindaci e assessori nell’affrontare le problematiche di un territorio specie in questo momento di grande preoccupazione”.

Pur non avendo competenza ministeriale e non conoscendo le problematiche specifiche del territorio di Cariati, il Ministro Guerini ha riferito che si farà portavoce presso le istituzioni competenti.

La dirigente Sara Giulia Aiello, dal canto suo, ha particolarmente apprezzato l’evento che ha definito “di grande spessore per il nostro Istituto”. La dottoressa Aiello, infatti, sin dal suo insediamento, ha auspicato e favorito il dialogo tra scuola, territorio e  istituzioni. “La nostra è una missione sul territorio, ha ribadito la ds, per la quale la scuola è chiamata ogni giorno a confrontarsi e ad aggiornarsi costantemente per garantire agli uomini di domani una formazione di qualità adeguata alle sfide future”. Durante la chiosa finale il Ministro ha ringraziato tutti i partecipanti non solo per l’ottima riuscita dell’evento, ma anche per gli omaggi “virtuali” che gli sono stati tributati, tra i quali video e documentari realizzati dagli alunni, un intermezzo musicale e, di particolare gradimento, il video del suo giuramento militare che lo ha particolarmente emozionato. Una giornata, dunque, molto apprezzata anche dagli alunni, i quali hanno commentato “Un ministro che ha dimostrato di saper dialogare con i giovani utilizzando un linguaggio chiaro, comprensibile e particolarmente amabile”.   

L’emergenza Covid-19 ha messo in difficoltà tutti noi, ma queste occasioni dimostrano che il mondo della scuola non esita a rialzarsi: nuove modalità didattiche e l’uso della tecnologia hanno permesso  agli studenti e ai docenti di non fermarsi.


di Redazione | 14/12/2020

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it