We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Nuovo format (da remoto) per la VI rassegna “Il libro…mio amico”


“Il libro…mio amico”, la rassegna di sensibilizzazione e formazione alla lettura si appresta a vivere un’edizione “speciale”. Si tratta del sesto anno consecutivo. Finora, complessivamente, ha  coinvolto circa 8mila ragazzi. Un’azione ricca di appuntamenti e di momenti di interazione e riflessione con adulti e bambini, mirando al vero significato della lettura. Un’iniziativa provinciale, pianificata dallo studio di Sociologia e comunicazione Iapichino, che annualmente si svolge nei vari comuni della provincia di Cosenza, anche se lo scorso anno ha scavalcato i confini giungendo fino alla provincia di Catanzaro.  Solitamente gli appuntamenti si svolgono in presenza, nelle varie scuole, ma anche negli oratori, nei centri sociali e, persino nelle chiese, durante il periodo primaverile. Nella scorsa primavera la kermesse è stata rinviata a causa dell’emergenza sanitaria. Ora si sta strutturando il nuovo format. “La sesta edizione – ha spiegato il sociologo e giornalista Antonio Iapichino - sarà completamente diversa: si svolgerà da remoto, con le varie classi delle singole scuole aderenti e non avrà un calendario prefissato per l’anno solare, ma sarà in itinere da fine ottobre /  inizio novembre, fino alla fine dell’anno scolastico. Nelle varie scuole verrà effettuata una  giornata di sensibilizzazione, anticipata, però, da un’attività propedeutica. Infatti, gli alunni nei giorni antecedenti l’incontro saranno impegnati in una sorta di laboratorio di scrittura creativa, quindi, durante l’incontro, in video-collegamento con le varie classi dell’istituto, i ragazzi saranno protagonisti. Gli alunni rappresentanti la classe effettueranno la propria autopresentazione e, a seguire, saranno chiamati a leggere il lavoro realizzato e a commentarlo davanti alla platea, seppur virtuale.  Sarà un lavoro impegnativo. Ma l’obiettivo da raggiungere è importante: sensibilizzare ragazzi e adulti a leggere giornali o libri, allo scopo di creare i presupposti di crescita della comunità sociale, sempre meno propensa a prendere un libro in mano.  Non si può lasciare nulla al caso, soprattutto in tempi di emergenza come quello attuale. (Nella foto: un appuntamento in presenza delle passate edizioni).


di Redazione | 18/10/2020

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it