We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Temperatura alunni, la dirigente del Comprensivo scrive ai genitori


L’avvio delle attività didattiche durante questa emergenza sanitaria ha imposto il rispetto di numerose regole, fra cui la misurazione della temperatura corporea degli alunni prima di recarsi a scuola. La dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Crosia, Rachele Anna Donnici, a tal proposito ha scritto una missiva ai genitori degli alunni, spiegando che dopo la prima settimana delle lezioni “si rende necessario richiamare alla vostra attenzione – ha scritto testualmente la dottoressa Donnici - l’obbligatorietà del controllo quotidiano della temperatura dei vostri figli, prima che escano da casa per recarsi a scuola. Obbligo normativo chiaramente ricondotto alla vostra responsabilità genitoriale, con quanto ne consegue anche ai sensi del Codice civile”. La stessa dirigente, inoltre, ha fatto notare che “le azioni di monitoraggio effettuate nelle diverse classi, in questo primo periodo, hanno purtroppo evidenziato che molti alunni comunicano al personale docente responsabile dell’attuazione delle procedure di sicurezza interne, di uscire da casa senza essere sottoposto al controllo della temperatura. La nostra scuola – ha aggiunto la ds - ha ovviato attivandosi in surroga dei genitori inadempienti, nel superiore interesse di tutela della comunità e ha sollecitato il rispetto della misura preventiva tramite i propri figli”. Dunque, “il controllo della temperatura dei propri figli, oltre a essere un dovere etico ed un obbligo normativo cogente, è anche un’operazione semplice da gestire a casa per ciascuno di voi, che si rende assolutamente necessaria nell’attuale fase di ripresa dei contagi per prevenire il rischio di contaminazioni non solo in ambito scolastico, ma anche familiare, a tutela del proprio territorio e della propria comunità sociale.  La collaborazione responsabile di ciascuno di voi, nessuno escluso, si rende quindi indispensabile”. La dirigente Donnici, nel fare affidamento al senso di responsabilità di tutti e di ciascuno, confida nella preziosa collaborazione dei genitori “non solo per esigenze di tutela della salute e della sicurezza, ma anche per far sì – ha concluso -  che la scuola possa ritornare a essere sempre più scuola e sempre meno luogo semi-ospedalizzato di controlli, che devono e possono essere svolti in ambito familiare”. Antonio Iapichino


di Redazione | 09/10/2020

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it