We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cariati (Cosenza) - L’Istituto di istruzione superiore Cariati riparte in sicurezza


“Corsi di formazione, aule aggiuntive e incremento della tecnologia: l’Istituto di istruzione superiore Cariati riparte in sicurezza all’insegna della collaborazione e della sinergia”. “Collaborazione e sinergia”.  Questa, infatti per la dirigente dell’Iis Cariati,  Sara Giulia Aiello, è stata la formula vincente per affrontare in serenità l’avvio di questo insolito anno scolastico. Perché per la dottoressa Aiello è solo “attraverso una proficua collaborazione con le famiglie degli studenti, oltre naturalmente a una meticolosa organizzazione scolastica interna” che è stato possibile ripartire in sicurezza. E l’Istituto di Istruzione Superiore  riprende all’insegna di enormi stravolgimenti sia nella gestione organizzativa che nella definizione delle attività, dei tempi e dei modi destinati alla didattica.

“Sarà un anno faticoso, difficile, una sfida che però noi accogliamo con tutta la preparazione e l’attenzione necessaria”- sottolinea la ds Aiello -  che come tutti i Dirigenti scolastici per la situazione creata dall’emergenza Covid- 19,  si ritrova ad avere un carico  di responsabilità davvero gravoso.

“Ma l’emergenza - continua la ds Aiello – va trasformata in opportunità per migliorarsi”. L’organizzazione per il rientro a scuola è stata curata con particolare attenzione dal Dirigente e da un gruppo di docenti nel corso del periodo estivo e hanno dato vita anche ad un orario modulare, compatibile con gli orari dei trasporti pubblici esistenti, efficace e dinamico, in linea con i nuovi stili di apprendimento e con i principi della scuola al tempo del Covid.

La finalità, ovviamente, è quella di offrire agli studenti, alle studentesse, a tutto il personale docente, ATA e alle famiglie le garanzie necessarie a una permanenza a scuola in sicurezza, e garantire la qualità delle attività didattiche e il rispetto dell’unità del gruppo classe non disconoscendo le opportunità offerte dall’esperienza della didattica a distanza. Per la Dirigente dell’Iis Cariati  infatti, l’obiettivo prioritario “è coniugare la ripresa delle attività didattiche in presenza con la garanzia di condizioni di salubrità e sicurezza degli ambienti scolastici che presentano spazi molto ampi che permettono una buona aerazione”.

Intanto, per la riapertura del 24 settembre è stato realizzato il distanziamento dei banchi individuali, in attesa delle sedute innovative, che arriveranno a giorni, come comunicato dalla ditta incaricata dal Commissario Straordinario all’Emergenza Domenico Arcuri, per la consegna nei rispettivi plessi.

Tutti gli ambienti dell’Istituto sono stati trasformati in aule che rispondono pienamente agli standard di legge; gli studenti per accedere a scuola seguono un percorso  accuratamente  definito per ciascuna classe  e che facilita il rispetto delle norme di sicurezza;  in  tutte le aule sono presenti gel per la sanificazione e ad ogni classe sono stati assegnato due bagni (maschio/femmina) che sono stati dotati di tutti i presidi necessari.  Inoltre, proprio per ripartire nella massima tranquillità, la Dirigente dell’IIS CARIATI ha accolto con entusiasmo l’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale di Cariati – Assessorato alle politiche sanitarie, di offrire gratuitamente i test sierologici agli studenti degli Istituti cariatesi. Infatti, nei giorni precedenti l’inizio delle attività scolastiche, è stato avviato questo importante momento di screening, anche grazie  alla disponibilità del personale docente e del personale dell’AVIS.

E avendo come unico obiettivo la sicurezza di tutti, è stato anche costituito un apposito comitato scientifico con il compito di monitorare l’evolversi della situazione ed intervenire tempestivamente qualora fosse necessario. 

Si sa che la situazione della scuola è, purtroppo, sempre in itinere e che ogni cosa potrebbe cambiare da un momento all’altro. Purtroppo, com’è noto, a partire da marzo scorso, la pandemia da Coronavirus ha letteralmente stravolto il mondo della scuola imponendo di fatto la didattica a distanza per garantire il distanziamento sociale ed evitare cosi il diffondersi del virus in modo drammatico. Il Ministero dell’Istruzione, ha supportato i Dirigenti scolastici, il personale docente e ATA, le famiglie e gli alunni con la pubblicazione delle Linee Guida per l’avvio in sicurezza del nuovo AS 2020-2021.

Anche se le incognite sono ancora molte all’IIS CARIATI, si lavora alacremente per cercare di far rispettare appieno queste norme di distanziamento e igiene in modo da mantenere sempre alti i livelli di sicurezza limitando al minimo i disagi per alunni e famiglie. La DS Aiello fa sapere, inoltre, che l’IIS CARIATI, è rientrato nei fondi Covid messi a disposizione dal Ministero per affrontare la fase di criticità. “Questi fondi – dice la DS-  serviranno a ridurre al minimo la didattica a distanza, e a cercare di attuare sempre più  una didattica in presenza, naturalmente in quei plessi dove ci saranno le condizioni tali da permetterla”. 

Ovviamente chiarisce ancora la DS Aiello, “l’Istituto sarà pronto a qualsiasi evenienza anche ad un eventuale ritorno alla didattica a distanza qualora si dovesse verificare nuovamente un’impennata dei contagi che dovesse costringere le Autorità a nuovi lockdown o altre misure restrittive”. A tale scopo già dallo scorso aprile, infatti,  l’IIS Cariati si è dotato autonomamente della piattaforma E-Dida attraverso la quale gli alunni e i docenti potranno svolgere le attività di didattica a distanza, ed ha attivato appositi corsi di formazione per i docenti.

Attraverso gli organi di stampa la DS intende rassicurare le famiglie circa le opportune misure che sono state adottate. E in quest’ottica è fondamentale la comunicazione e la collaborazione scuola-famiglia: “è quanto mai necessario operare in sinergia per educare i ragazzi al rispetto delle regole ed è opportuno che la famiglia collabori attivamente nell’ambiente domestico, ad esempio col monitoraggio di eventuali sintomi febbrili degli alunni, evitando così che questi si rechino a scuola se potenzialmente a rischio, nel rispetto della propria salute e di quella degli altri soggetti che frequentano l’ambiente scolastico”.

La DS Aiello sottolinea, infine, che i locali della scuola vengono  regolarmente sanificati e che gli spazi sono stati organizzati in modo tale da rispettare scrupolosamente il distanziamento previsto dalla normativa ministeriale, in modo tale da garantire sicurezza e benessere per tutti.

 “C’è dunque bisogno della collaborazione di tutti: famiglie, territorio, personale docente e non docente, Enti Locali e ministeriali” ribadisce la Ds “la scuola ha sempre rappresentato un presidio di legalità e di sicurezza ed in questa situazione di emergenza deve essere quanto mai un luogo di accoglienza sicuro ed un solido punto di riferimento.


di Redazione | 07/10/2020

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it