We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Ancona (Ancona) - Viabilita’ in centro, incontro Comune - Associazioni di categoria


Il sindaco Fiorello Gramillano insieme con gli assessori alla Viabilità Fabio Borgognoni e alle Attività economiche Romana Mataloni ha incontrato ieri mattina a Palazzo del Popolo i rappresentanti delle categorie economiche per fare il punto sulle modifiche alla viabilità del centro, sulle quali è attualmente aperto il  dibattito e il confronto con la città, con le stesse categorie e con le forze politiche. All’incontro – riferisce testualmente una comunicato stampa congiunto trasmesso dall’Ufficio stampa del Comune di Ancona - sono intervenuti i rappresentanti di Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato e Cna, oltre al comandante della Polizia municipale Tiziano Fulgi e al tecnico del servizio Viabilità del Comune Alessandro Alessandrini. La proposta avanzata questa mattina dal Comune prevede una organizzazione sperimentale, che dovrà avere la durata di sei mesi con il fine, oltre che di agevolare la fruibilità del centro storico, anche di raccogliere i dati relativi al traffico da sottoporre alla società di consulenza Tps per la redazione del piano definitivo del nuovo assetto viario. L’ipotesi discussa oggi allunga il percorso delle auto in entrata in corso Stamira fino a via Marsala e poi, da qui, prevede la svolta a sinistra verso il Guasco con la prosecuzione del traffico su via Matteotti e la possibilità di sosta al nuovo parcheggio di realizzazione privata in via Orsi nella zona dell’ex Umberto I. In questo modo, ha fatto notare l’assessore Borgognoni, si avrebbe anche il vantaggio di un alleggerimento del traffico su via Podesti. Per contribuire a rendere fluido il traffico in entrata in città, inoltre, l’Amministrazione comunale sta predisponendo una ipotesi di progetto che riguarda l’allestimento di cartelli a messaggio variabile in alcuni punti strategici (Piazzale Italia, rotatoria San Martino, piazzale esterno alla galleria del Risorgimento). Tali cartelli forniranno agli automobilisti indicazioni circa la disponibilità di posti liberi nei diversi parcheggi, in tempo utile per indirizzarsi direttamente verso le strutture in cui è effettivamente possibile sostare con l’auto. Si interverrà inoltre, a breve, per la sostituzione di alcune centraline, con il fine di mettere a punto l’intero sistema semaforico e favorire così ulteriormente la fluidità del traffico tramite l’onda verde. Per il piano definitivo della viabilità in centro – hanno detto sindaco e assessori – se i nuovi dati e la conseguente analisi della Tps lo consentiranno, l’Amministrazione comunale non esclude di prendere in considerazione la seconda delle ipotesi proposta a suo tempo dalla stessa Tps e preferita dalle categorie economiche: la galleria San Martino percorsa in uscita e corso Stamira a senso unico in entrata. Da questa seconda ipotesi, però, Comune e categorie si sono dette oggi d’accordo di eliminare la possibilità di realizzare parcheggi lungo corso Stamira. La sperimentazione proposta è stata sostanzialmente accettata dalle categorie economiche, che però hanno chiesto al Comune una ulteriore analisi di fattibilità tecnica per valutare se all’incrocio con via Marsala sia possibile prevedere anche la possibilità di svolta a destra (verso la San Martino e non solo verso il Guasco) e se si possa effettivamente dare seguito all’ipotesi di prevedere posti auto per i residenti su piazza Pertini (in alternativa a quelli che attualmente si trovano sulla spina dei corsi) dislocando altrove gli attuali stalli per i motocicli. Si è registrato invece totale accordo sia per quanto riguarda l’allargamento della zona di sosta veloce (lungo tutta via Palestro e anche in alcune zone di via Matteotti) e sia per l’interdizione, tramite dissuasori di transito, del taglio di corsia su via Vecchini tra via Piave (tratto dietro le Poste) e via Palestro. L’Amministrazione, infine, si è impegnata ad inserire i lavori per le modifiche della galleria San Martino nel prossimo bilancio di previsione 2011. Tali modifiche (rotatoria, areazione, illuminazione) si rendono necessarie sia nel caso dell’introduzione del doppio senso, sia in caso di inversione del senso di marcia all’interno del tunnel. La discussione su questo tema sarà ripresa anche nel pomeriggio in Commissione consiliare e domani, in occasione di un incontro del Comune con la Tps al quale parteciperanno, tra l’altro, anche i tecnici della Protezione civile nazionale in vista dell’organizzazione viabilistica della città per il prossimo Congresso eucaristico nazionale. La sperimentazione proposta questa mattina – ha detto il sindaco – una volta avuto l’ok potrà avere inizio nel giro di due o tre settimane.

di Redazione | 23/09/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it