We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Svolto un incontro sul volto della città nel post Covid


‘Il volto della città nel post Covid’. È stato questo il tema di un interessante incontro, tenuto presso “L’Arena del mare”, sul lungomare “Centofontane” di Mirto. L’iniziativa, realizzata nell’ambito della quarta edizione della rassegna “Crosia in…cultura”, ideata e strutturata dal sociologo e giornalista Antonio Iapichino, rientra nel più ampio cartellone “Crosia d’Estate” pianificato dal Comune di Crosia. La manifestazione, strutturata in sinergia con la parrocchia “San Giovanni Battista” di Mirto ha visto, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, la partecipazione di un attento e interessato pubblico. Il momento socio-culturale è stato coordinato dallo stesso giornalista Iapichino. Diversi gli ospiti che si sono susseguiti nell’arco della serata. Il sindaco di Crosia, Antonio Russo, dopo un breve excursus sull’esperienza vissuta durante la fase acuta dell’epidemia, ha sottolineato il bisogno di invertire i singoli atteggiamenti, quindi, anche l’azione politica: la necessità di strutturare una città sempre più eco-compatibile, con spazi verdi per i cittadini e aree dedicate alla corsa, al ciclismo e alle altre forme di sport. Il parroco di San Giovanni Battista, nonché vicario foraneo di Longobucco, don Giuseppe Ruffo, ha lanciato un grido d’allarme: “Chiediamo l’aiuto del Signore solo nei momenti di bisogno”. Il presbitero ha fatto notare che in questa nuova fase si avverte una minore partecipazione di fedeli alle funzioni religiose. Al contempo don Ruffo a riferito che a partire dal mese di ottobre la parrocchia che egli guida strutturerà la “scuola Laudato sì”. L’assessore comunale alla Cultura, Paola Nigro, ha fatto notare come, nonostante l’emergenza sanitaria, ci sia bisogno di proseguire le attività culturali per la crescita della comunità. Il medico pediatra Vittoria Paletta ha riferito di aver lavorato anche durante il lockdown, stando vicina alle famiglie dei suoi piccoli pazienti, e ha sottolineato il bisogno di ampliare la rete della medicina territoriale. In rappresentanza dei neo-laureati, Michele Librandi, che ha vissuto l’esperienza di discutere la tesi da remoto, ha portato la propria testimonianza sulle emozioni vissute. Il ‘volto della città’ è stato rappresentato anche dal fantino (solo nove anni) Nicolò Milieni, appassionato di equitazione, che sta ottenendo ottimi risultati in numerosi concorsi regionali e non solo. A concludere i lavori è stato padre Onofrio  Farinola, vicesegretario generale dei frati cappuccini, il quale, ha messo in luce l’importanza dell’ecologia da un punto di vista teologico. La serata è stata arricchita dagli interventi musicali proposti dall’ottima voce di Giusy Flotta e da un apposito pezzo del maestro Sandro Manicone, scritto nel periodo di chiusura per l’emergenza sanitaria.   


di Redazione | 28/08/2020

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it