We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Calopezzati (Cosenza) - È riportata anche la storia di Calopezzati nel lavoro di ricerca di Franco Carlino


Anche la storia di Calopezzati è riportata nel lavoro di ricerca “Itinerari storici, artistici e archeologici di Rossano e circondario”, pubblicato da Franco Emilio Carlino, nell’ambito della Collana di studi su beni comuni e identità culturale a cura di Consenso publishing, guidato da Giuseppe Zangaro. Fra le chiose storiche riferite al 1795 e 1798, Calopezzati “situata in una pianura, d’aria temperata, e nella distanza di trenta­quattro miglia della Città di Cosenza, che appartiene in Feudo alla Famiglia Sambiasi, Principe di Campana”. Fra le postille del su citato periodo storico, Carlino evidenzia che “in questa Terra sono da notarsi una chiesa parrocchiale; due confraternite laicali sotto l’invocazione della Vergine Addolorata, e del Santissimo Rosario; un Monte Frumentario per sollievo dei biso­gnosi; e due conventi di regolari. Le produ­zioni poi del suo terreno sono grani, legumi, frutti, vini, e oli. La sua popolazione finalmente ascende a settecento novantacinque sotto la cura spirituale d’un Arciprete”.

Il professore Carlino, inoltre ha tracciato la sintesi di una Calopezzati “dal mito dell’arcaica città greca di Borea a rilevante centro dell’epoca feudale”. E sottolinea che “dubbie appaiono le sue origini e l’epoca alle quali si può risalire. Due sembrano i filoni di pensiero. Il pri­mo con alcuni storici che la situano intorno al V-VI sec. relazionando­la con l’arcaica città greca di Borea presente tra i fiumi Trionto e Nicà. Il secondo, con altri storici, invece, inclini per una sua fondazione, fat­ta risalire intorno alla prima metà dell’XI secolo, con la presenza di un borgo feudale sviluppatosi nella zona del monastero di San Nicola, alle pendici del colle, dove oggi sor­ge il paese fondato da monaci di rito greco provenienti dall’Asia Minore durante il momento più alto della propagazione bizantina nell’Italia Meridionale e da molti contadini profughi”.  Antonio Iapichino


di Redazione | 27/08/2020

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it