We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Pescara (Pescara) - Conferenza stampa per istituzione Consulta dei Giovani, il pensiero del Sindaco


“Una Consulta dei Giovani per indagare sulle necessità dei nostri ragazzi, sulle esigenze della nuova generazione e individuare le azioni amministrative che l’amministrazione comunale può mettere in campo per sostenere i ragazzi nello studio, nella vita, nella ricerca della prima occupazione. E’ quella che oggi istituiamo ufficialmente in Comune e che vedrà la presenza dei quattro consiglieri comunali anagraficamente più ‘giovani’, ossia Vincenzo D’Incecco, Massimo Pastore e Andrea Salvati, del Popolo della Libertà, e Giovanni Di Iacovo, della lista Sinistra e Libertà, noto esponente della coalizione di opposizione. Entro un anno dovranno essere assunte iniziative e scatteranno le prime verifiche sul lavoro svolto”. Lo ha annunciato il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia nel corso della conferenza stampa – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa comunale - convocata per annunciare la costituzione della Consulta. “Da un anno la nostra amministrazione comunale ha attivato una serie di iniziative tese alla tutela dei nostri ragazzi, dei più giovani, quelli che pian piano cominciano ad affacciarsi alla vita, a scoprire la propria autonomia, quelli che studiano, frequentano gli istituti superiori o magari sono già all’università, o di quelli che stanno cercando un lavoro e che si trovano a dover fronteggiare le prime difficoltà – ha detto il sindaco Albore Mascia -. Per i più giovani abbiamo lavorato per istituire il network della sicurezza nelle vie della cosiddetta ‘movida’, come la riviera e il centro storico; per i più giovani appena venerdì scorso è partita l’ultima iniziativa ‘No drink to drive’, ‘non bere per guidare’, promossa proprio dall’assessorato alla Pubblica istruzione, con l’amministrazione che è scesa fisicamente in strada, tra i ragazzi, per distribuire brochure e materiale informativo sui rischi della guida in stato di alterazione per abuso di alcol o uso di sostanze stupefacenti, e promuovendo, con Polizia stradale, Polizia municipale e unità della Misericordia, dei controlli sul posto alla fine di una serata con gli amici, attraverso l’etilometro e gli esami della saliva per verificare l’assunzione o meno di droghe, un’iniziativa che punta a sensibilizzare e a responsabilizzare i nostri ragazzi. E i primi risultati della campagna sono stati assolutamente positivi visto che su undici automobilisti controllati a campione venerdì scorso sono risultati tutti negativi all’alcol test e al drug test. E per i giovani con l’assessorato al Disagio giovanile di Carla Panzino stiamo promuovendo una serie di iniziative tese all’integrazione, all’individuazione stessa delle sacche di disagio per poi studiare forme di intervento opportune da promuovere in collaborazione con altri Enti specializzati, come il Sert. Lo scorso anno – ha spiegato il sindaco Albore Mascia -, nella fase di attribuzione delle deleghe alla mia giunta, ho tenuto per me la delega alle Politiche per i Giovani, per studiare il territorio, potermi confrontare con il tessuto sociale esistente e comprendere le prime misure da impiegare tracciando una strada e un percorso chiari. Oggi ho deciso di avvalermi del supporto di un gruppo di lavoro ad hoc, istituendo una sorta di Consulta per i Giovani, composta dai miei consiglieri comunali più giovani, sulla base della norma statutaria, l’articolo 29, comma 3-bis, che consente al sindaco di delegare al Consigliere comunale incarichi, per un tempo determinato, riferiti a particolari problematiche, incarichi che non hanno rilevanza esterna e non comportano oneri a carico del bilancio comunale. E in questa procedura ritengo che Pescara vada considerata un’esperienza-pilota: oggi sto infatti conferendo delle mini-deleghe, seppur divise in quattro, a dei consiglieri comunali, tre della maggioranza e uno dell’opposizione, ossia Vincenzo D’Incecco, Massimo Pastore, Andrea Salvati del Pdl e Giovanni Di Iacovo della lista Sinistra e Libertà, sintomo di una visione dinamica ed evoluta della politica, che sa superare gli steccati ideologici e le barriere d’appartenenza. E a tal proposito ringrazio il consigliere Di Iacovo per aver accettato di far parte di questo gruppo di lavoro, una presenza che però conferma la linea assunta dal nostro governo, ossia quella di non lavorare per colorazioni politiche, ma piuttosto di voler coinvolgere le migliori energie disponibili, tenendo conto delle esperienze e delle singole capacità, ovviamente ciascuno rimanendo sulle proprie linee e idee, ma pronti a far convergere le nostre forze per lavorare nell’interesse della città. Il gruppo di lavoro composto dai quattro consiglieri comunali avrà il compito di proporre soluzioni alle particolari problematiche attinenti la materia delle Politiche per i giovani svolgendo attività di approfondimento e di studio, dedicando particolare attenzione all’organizzazione di un’iniziativa di sensibilizzazione e coinvolgimento dei giovani sulle principali tematiche di loro interesse, attraverso l’istituzione del ‘Forum per i Giovani’ da parte dell’Ente; individuando le iniziative da avviare, come Comune di Pescara o di concerto con altre amministrazioni, per favorire lo sviluppo economico attraverso forme di incentivazione dell’imprenditoria giovanile, anche con riferimento alle opportunità offerte dalla Zona Franca Urbana; e poi impegnandosi nella formulazione di politiche innovative di intervento nell’ambito dei servizi offerti alle comunità giovanili cittadine, con riferimento allo sport e al tempo libero, alla cultura, alla sicurezza e all’istruzione con particolare riguardo a quella universitaria. In altre parole affidiamo ai giovani il compito di capire e dirci cosa vogliono i giovani, di cosa hanno bisogno, quali sono le attività che realmente catturano la loro attenzione, la loro curiosità, quali sono le forme imprenditoriali adatte alle nuove generazioni, quelle con maggiori capacità di riuscita e che possono essere promosse dalla stessa amministrazione comunale per creare occasioni e opportunità. Il gruppo di lavoro che oggi ufficializziamo non dovrà dunque essere solo uno strumento di facciata, una parola vuota, ma dovrà riempirsi di contenuti e produrre risultati tangibili e concreti che saranno sottoposti a verifica costruttiva per individuare anche eventuali integrazioni. Tra l’altro a partire dal 2011 tale gruppo sarà anche dotato di una disponibilità finanziaria in bilancio per consentire l’organizzazione di iniziative”. Tale incarico verrà espletato “a titolo gratuito dai consiglieri – ha puntualizzato il sindaco Albore Mascia - ; l’incarico ha decorrenza immediata e terminerà il 31 dicembre 2011 con possibilità di rinnovo; tale incarico non implica l’assunzione di atti a rilevanza esterna e il gruppo di lavoro riferirà periodicamente a me circa lo stato delle attività. Il coordinamento del gruppo è affidato al consigliere Vincenzo D’Incecco e l’Organismo potrà ovviamente contare sulla collaborazione degli uffici comunali per l’efficace svolgimento dei compiti attribuiti, dunque avremo una sorta di jolly che avrà un dialogo privilegiato con tutti gli assessorati. Ma in particolare mi preme sottolineare l’impegno bipartisan profuso in tale iniziativa”. “Da oggi abbiamo il dovere di mettere in campo le forze migliori della nuova generazione – ha detto il coordinatore D’Incecco -, dovremo comprendere e approfondire le esigenze dei giovani pescaresi e capire come venire loro incontro. Il primo obiettivo sarà senza dubbio l’istituzione del Forum dei giovani che dovremo dotare di uno Statuto, poi dovremo individuare uno spazio fisico in cui consentire ai ragazzi di incontrarsi e organizzare tavoli di discussione o Tavole rotonde anche con il coinvolgimento delle Istituzioni, magari con cadenza mensile; dovremo avviare un discorso sullo sport individuando gli spazi in cui consentire ai ragazzi anche di svolgere alcune discipline gratuitamente”. “La soluzione scelta dal sindaco Albore Mascia – ha commentato Di Iacovo – è una forte espressione di democrazia in cui si è voluto coinvolgere anche le forze politiche di opposizione e sarebbe stato sciocco da parte mia non accettare di far parte del gruppo di lavoro dopo aver proposto, io stesso, una mozione, votata all’unanimità dal Consiglio, per l’istituzione del Forum. Quattro i punti che dovremo sviluppare: la creazione del Forum giovanile; l’apertura di uno Sportello per sostenere i giovani nella ricerca di un lavoro; dovremo affrontare la problematica degli affitti per i giovani in cerca di un’autonoma sistemazione; infine il rapporto con l’Università: oggi abbiamo 14 mila iscritti alle facoltà pescaresi, ma non c’è ancora un dialogo ben sviluppato con l’Ente pubblico”.

di Redazione | 21/09/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it