We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Corigliano Rossano (Cosenza) - Opposizione: Reclutare percettori reddito cittadinanza per lavori pubblica utilità


Fase 2, attivare le procedure per l’impiego dei percettori del Reddito di cittadinanza nei lavori di pubblica utilità. L’emergenza coronavirus ed il periodo di fermo quasi totale dell’apparato pubblico ha accumulato una serie di ritardi nell’erogazione dei servizi. Occorre, quindi, recuperare tempo affinché Corigliano-Rossano si trovi pronta ad affrontare nel migliore dei modi la stagione estiva assicurando, innanzitutto, decoro e pulizia in ogni angolo della città. Ci sono cittadini, in attesa di occupazione, che percepiscono un reddito da parte dello Stato. È giusto che si mettano a disposizione della comunità. Del resto si tratterebbe di attivare le convenzioni.

È la proposta che i gruppi consiliari di opposizione Vincenzo Scarcello, Gennaro Scorza, Raffaele Vulcano (Unione di Centro), Adele Olivo (Il Coraggio di Cambiare l’Italia) e Costantino Baffa (Lega Salvini) avanzano al sindaco Flavio Stasi e all’assessore comunale al Lavoro, Tatiana Novello.

“Ci sono tanti comuni calabresi – dicono i consiglieri comunali – che hanno già attivato le procedure amministrative per il reclutamento di percettori del reddito di cittadinanza da impiegare in lavori di pubblica utilità. Si tratta di una prerogativa degli enti locali, prevista nella Gazzetta ufficiale dell’8 gennaio 2020, attraverso l’applicazione dell’accordo quadro tra il Ministero del Lavoro e i Comuni, in forza del quale si obbligano i destinatari del sussidio, ovviamente facendo le dovute distinzione rispetto al reddito percepito, a mettersi a disposizione degli enti di residenza per svolgere delle attività necessarie alla collettività, fino ad un massimo di 16 ore settimanali”.

“Crediamo – aggiungono Scarcello, Scorza, Vulcano, Olivo e Baffa -  che sia una grande opportunità per il Comune di Corigliano-Rossano di recuperare il tempo perduto, a causa dell’emergenza coronavirus, in tutta quella che è la cosiddetta filiera del decoro urbano e della manutenzione dei servizi primari. Sicuramente tra i percettori di Rdc ci sono operai da impiegare nella pulizia del verde pubblico, ci sono muratori che potrebbero essere utilizzati per riassettare marciapiedi, aiuole, muretti, ma potrebbero esserci anche tanti altri terminalisti che potrebbero dare un supporto importante agli uffici”.


di Redazione | 29/05/2020

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it