We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cariati (Cosenza) - Ordine pubblico, il prefetto in città. La richiesta dei sindaci: un mediatore istituzionale


Ordine pubblico, il Prefetto di Cosenza, Dott. Antonio Reppucci, è stato ricevuto, a porte chiuse, nella mattinata di ieri, domenica 19 settembre, a Palazzo Venneri, sede del Comune di Cariati, da una delegazione di Sindaci del basso ionio e dell’alto crotonese. A invitare il Prefetto – riferisce testualmente una nota dell’Amministrazione comunale di Cariati - sono stati gli stessi sindaci del territorio per l’oggettiva declinazione di ordine pubblico assunta, nelle ultime ore, dalla protesta in atto contro il piano di rientro per la sanità regionale. I rappresentanti territoriali – continua la nota - hanno ribadito al Prefetto le difficoltà emerse, in queste condizioni, rispetto alla tenuta dell’ordine pubblico per il fortissimo allarme e per la preoccupazione avvertiti da parte delle comunità del territorio. Da qui, l’opportunità, e dunque l’invito formulato dai Sindaci, affinché il Prefetto assuma un ruolo di mediatore istituzionale fra Regione Calabria e Comuni di quest’area hanno notoriamente difficoltà a confrontarsi. Da parte sua, il dottor Reppucci, - riferisce espressamente il comunicato stampa del Comune di Cariati - che ha dichiarato di avvertire lo stato di preoccupazione attuale, per altro non circoscritto soltanto a Cariati ma anche a territori più estesi, ha dichiarato l’intenzione di valutare la richiesta avanzata dai Primi Cittadini, dovendo tuttavia trovare l’adesione dell’altra parte istituzionale.  

di Redazione | 20/09/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it