We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Al Museo dei Brettii cinque appuntamenti dell’ Autunno musicale


  Musica colta, ma a prezzi molto popolari. Appuntamenti da gustare non solo con l’udito, ma che stimolano anche altre emozioni sensoriali. Occasioni per ascoltare artisti internazionali e, insieme, di valorizzare talenti locali. Questo ed altro ancora è l’undicesima  edizione dell’Autunno musicale, manifestazione organizzata dall’Associazione The Brass Collection, patrocinata da Regione, Provincia e Comune di Cosenza, Associazione Amici della Musica di Mendicino. In conferenza stampa a Palazzo dei Bruzi, sono stati illustrati programma e caratteristiche della iniziativa. L’assessore allo Spettacolo del Comune di Cosenza Francesca Bozzo – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa comunale - ha ringraziato il direttore artistico Gino Santo per aver proposto un programma ricco di qualità e per aver dato modo al Comune di valorizzare ulteriormente il proprio Museo dei Brettii e degli Enotri.  Cinque dei quindici concerti, infatti,  si svolgeranno proprio all’interno del Museo, mentre gli altri presso la sede del CIFA (Centro Internazionale formazione delle arti) di Largo Vergini. Il Maestro Santo ha illustrato il programma. “Siamo grati all’Amministrazione comunale –ha sottolineato-  perché ci ha dato la possibilità, dopo anni di peregrinazioni nell’hinterland, di tornare in luoghi bellissimi del centro storico come il Museo.  Il nostro programma prevede non musica classica, ma musica “colta”, che vuol dire musica di qualità di diversi generi. Ci saranno i concerti per pianoforte eseguiti da artisti di fama internazionale, così come la musica popolare. Ci saranno poi artisti italiani ed uno spazio preciso è stato riservato per l’ultimo concerto a due giovani calabresi che proporranno un duo molto particolare per arpa e percussioni.” Tutti i concerti si terranno di sabato e alle ore 18. Tutti tranne l’ultimo, che sarà  il 21 dicembre, martedì, giorno scelto perchè segna la fine dell’autunno e perché quest’anno  è prevista un’eclissi totale di luna. Molto interessante è pure la politica dei prezzi praticata dall’Associazione. “Nonostante i grandi talenti che saranno presenti,  siamo riusciti a contenere a livelli molto bassi il costo dei biglietti: solo 5 euro per un concerto, 35 per un abbonamento, entrata gratuita per gli studenti. Vogliamo diffondere il più possibile la conoscenza della musica colta.” La direttrice del Museo Marilena Cerzoso si è detta stimolata dalla nuova sfida e per niente allarmata dall’ingresso in Museo di tanghi , flamenchi e zingarate. “Il nostro Museo fin dall’inizio è stato concepito come luogo di custodia della storia  ed insieme polo di cultura aperto alle proposte vitali e valide provenienti dal territorio. Naturalmente operiamo scelte oculate e questa mi è sembrata un’occasione da non perdere, perché consente di arricchire la nostra offerta culturale di qualità. Ho studiato il programma ed ho trovato decisamente adeguato l’abbinamento di alcuni appuntamenti musicali con quanto il nostro Museo esprime normalmente.” L’assessore alla Cultura Maria Francesca Corigliano si è unita agli elogi. “Anche la Provincia è chiamata ad operare delle scelte tra le proposte che arrivano dal mondo dell’Associazionismo, ricco di fermenti ed idee, ma non di risorse. L’Autunno musicale ha diversi pregi che sono in linea con gli obiettivi che ci siamo dati, primo fra tutti la valorizzazione dei beni culturali e di tradizione del nostro territorio. Ho apprezzato il programma, affidato ad artisti di fama ma anche lo sforzo per valorizzare i talenti locali, spesso a torto trascurati.  Così come ci piace l’idea della concomitante Mostra dedicata alla liuteria. Infine, va sottolineato lo sforzo per portare tutti a contatto con la musica perché si è colto il bisogno di tante persone solitamente tagliate fuori dall’offerta culturale”. L’Assessore Corigliano ha poi elogiato il Comune “per la politica di valorizzazione dei luoghi della cultura al di là delle finalità precipue per cui essi sono stati pensati”. Della Mostra di Liuteria che accompagnerà l’Autunno musicale, accrescendone la preziosità di impostazione e realizzazione,  ha parlato uno dei protagonisti, Francesco Pignataro, presente insieme al fratello Luca Antonio.  I due giovani di Bisignano, dopo aver appreso l’arte della liuteria alla Bottega dei Maestri De Bonis, hanno proseguito la loro formazione a Lucca, Firenze, Bologna e da qualche anno sono tornati nel loro paese per aprire una  Bottega, dove terranno anche dei corsi, fra una partecipazione e l’altra ad eventi culturali per diffondere la conoscenza di un’arte che il mondo musicale invidia alla Calabria. Ma come mai una piccola Associazione riesce a praticare prezzi così bassi ed istituzioni pubbliche invece no? Lo ha chiesto una giornalista con riferimento alla stagione lirica del Rendano. Posto che l’organizzazione di una stagione lirica ha dei costi assolutamente non confrontabili con altre tipologie di manifestazioni, pur pregevoli ma infinitamente meno complicate, la domanda ha dato spunto per riflessioni dell’assessore Bozzo e dell’assessore Corigliano sulle politiche governative così penalizzanti per la cultura in genere e per i teatri in particolare. In ogni caso – è intervenuta la Dirigente per gli Spettacoli Giuliana Misasi- l’Amministrazione comunale già da qualche anno pratica una politica dei prezzi decisamente riguardosa verso giovani e anziani e verso chi  predilige il loggione, oltre a mettere in campo diverse iniziative nelle scuole per diffondere l’amore per il teatro. Insomma, si fa quel che si può in tempi di vacche magrissime e di tagli sempre più penalizzanti per gli enti locali e per il Sud. Il primo appuntamento è fissato per sabato 25 settembre nella sede del Cifa di Largo Vergini, alle 18.   AUTUNNO MUSICALE XI EDIZIONE 2010   Direttore Artistico: Gino Santo   25 settembre -CIFA Largo Vergini – Trio “Curti” –Voce: Vanessa del Rosario- Fisarmonica: Eugenio Petta Pianoforte: Maurizio Marinelli 2 ottobre -CIFA  Lago Vergini -  Duo Maclè - Sabrina Dente, Annamaria Garibaldi, Pianoforte a quattro mani 9 ottobre- Museo civico dei Brettii e degli Enotri-  Juan Lorenzo -Chitarra Flamenco 16 ottobre -CIFA  Largo Vergini -Massimo Gori – Alessandro Gagliardi - Violino e Pianoforte 23 ottobre - CIFA  Largo Vergini -Antonio Soria - Pianoforte 30 ottobre - CIFA  Largo Vergini Aura Trio - Violino: Simona Foglietta- Violoncello: Maria Antonietta Gramegna -Pianoforte: Anna Rosaria Valanzuolo 6 novembre -Museo Civico dei Brettii e degli Enotri -Tango e Zingarate chitarra: massimo Scattolin violino: Nicola Granillo contrabbasso: Stefano Mazzoleni 13 novembre -CIFA  Largo Vergini - Luciano Lanfranchi -Pianoforte 20 novembre -Cifa  Largo Vergini  - Frank Wasser - Pianoforte 27 novembre -CIFA  Largo Vergini -Soprano: Deborah Giombarresi  - Mezzosoprano: Sabrina Messina Pianoforte: Stefano Sanfilippo 4 dicembre -CIFA  Largo Vergini -Massimo Folliero - Pianoforte 8 dicembre -Museo Civico dei Brettii e degli Enotri -Maurizio Maiorana “Cuntu Siciliano” 11 dicembre - CIFA Largo Vergini -Luca Provenzani, Fabiana Barbini - Violoncello e Pianoforte 18 dicembre - Museo Civico dei Brettii e degli Enotri - Marcella Ivana Stringi, Giangiacomo Martorana - Soprano e Chitarra 21 dicembre - CIFA  Largo Vergini - Fiorella Terranova, Sandro De Luca- Arpa e Percussioni ORE 18.00    

di Redazione | 19/09/2010

Pubblicità

Orienteering, 21 regioni a Novacco

Saracena: Orienteering, 21 regioni a Novacco

Cosenza, 19/09/2010
di Redazione

Festa San Nilo: tante iniziative

Rossano: Festa San Nilo: tante iniziative

Cosenza, 19/09/2010
di Redazione

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it