We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Calopezzati (Cosenza) - Il centro pastorale “San Tarcisio” luogo di socializzazione e inclusione


di ANTONIO IAPICHINO - Azioni continue, realizzate con costanza nella parrocchia “Santa Maria Assunta” di Calopezzati, guidata da don Nicola Alessio. In particolare nel centro pastorale “San Tarcisio”, situato a Calopezzati Mare si svolgono le diverse attività sociali: catechismo, oratorio, servizio Caritas, assistenza agli anziani e ai disabili, incontri dell’Unitalsi, doposcuola per bambini, ecc. Sono varie le attività dell’oratorio parrocchiale con i relativi laboratori. Le iniziative si svolgono ogni sabato. Si comincia alle ore 15,15. Complessivamente sono impegnati una trentina di volontari, vale a dire, 12 catechiste, 15 animatori e 4 responsabili generali del centro pastorale. Tante iniziative che coinvolgono numerosi giovani e meno giovani. Fra questi c’è da segnalare l’attività settimanale per i diversabili. “Da circa un anno da quando è stato aperto il Centro Pastorale San Tarcisio – hanno evidenziato alcuni volontari - si svolgono tante attività. Possono usufruire della struttura tutte le persone che lo richiedono e che hanno bisogno di spazi grandi”. Inoltre, nella struttura sono presenti anche i  volontari Unitalsi. “siamo un gruppo – ha sottolineato Franca Cusentino, responsabile del gruppo che si occupa dei diversamente abili - che si interessa di ragazzi speciali e di persone che vogliono trascorrere un po’ di tempo  nella nostra associazione. Viviamo momenti  di svago con giochi, disegno, cucito, uncinetto e cucina. Questi momenti – ha aggiunto - fanno molto bene ai nostri amici”. La signora Cusentino ha riferito che si tratta di volontari Unitalsi appartenenti alla sotto sezione Corigliano Rossano. “Durante l'anno – ha detto - portiamo i nostri amici in campeggio e in tanti altri posti”. Alla referente  non sono mancate parole di ringraziamento verso il parroco, don Nicola Alessio, per aver offerto loro l'opportunità di avere un punto di riferimento presso il centro “San Tarcisio”. Un’altra iniziativa della parrocchia calopezzatese che ha avuto un grande successo è stato il  presepe vivente. Anche in questo contesto ampia è stata partecipazione della gente del luogo. Con garbo e attraverso varie “sezioni” è stata rappresentata la nascita di Gesù. A fare da cornice all’azione di carattere sociale, oltre che religiosa, il suggestivo centro storico del paese. L’iniziativa ha richiesto diverse settimane di preparazione. Un lavoro certosino che i numerosi volontari hanno affrontato con spirito di abnegazione allo scopo di realizzare un’attività ben fatta, capace di suscitare fra i visitatori l’emozione che solo il presepe riesce a offrire. I momenti teatrali hanno proposto alcune scene bibliche.


di Redazione | 02/03/2020

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno IonioNotizie per la tua pubblicità Affittasi garage Via Meucci Mirto Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2020 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it