We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Rifiuti, stop raccolta umido e indifferenziata


“Emergenza rifiuti regionale, da ieri (12 febbraio) blocco della raccolta dell’umido e dell’indifferenziata. L’impianto di conferimento di Bucita, infatti, ormai da tempo, riceve gli scarti solo in modo frazionato al 50% a causa delle note vicende che ormai da mesi interessano l’intero sistema regionale e l’Ato Cosenza. L’invito ai cittadini è a differenziare di più e meglio così da limitare al massimo i disagi, considerato che la raccolta “porta a porta” degli altri materiali (plastica, carta, cartone, vetro, alluminio, etc.) proseguirà regolarmente come da calendario”. È quanto ha fatto sapere, attraverso una nota inviata agli organi di stampa, il sindaco Antonio Russo che, a sua volta “ha ricevuto la comunicazione da parte dell’azienda Bossio, che si occupa della gestione dei rifiuti per conto del Comune di Crosia, nella quale evidenzia l’impossibilità a conferire le frazioni organiche e indifferenziate nell’impianto tecnologico di Bucita (Corigliano Rossano)”. Purtroppo “è una situazione di diffuso disagio – ha commentato il Primo cittadino di Crosia - che sta coinvolgendo tutti i comuni della Provincia di Cosenza e che penalizza maggiormente tutte quelle realtà virtuose come il Comune di Crosia dove è stata avviata da tempo e con successo il processo di raccolta differenziata”. La situazione attuale “determina che, non essendo più presenti, ormai da anni, sul territorio comunale i cassonetti dei rifiuti, l’intera gestione viene fatta “porta a porta”. Subentrando, però, i problemi che stanno interessando l’Ato rifiuti della provincia di Cosenza si è determinata l’attuale fase di stallo, che c’è ormai da tempo ma che finora abbiamo tamponato, non facendo ricadere disagi sulla comunità. Questo è stato possibile grazie agli impegni e alle strategie messe in atto dagli uffici comunali e dall’azienda Bossio. Ora il sistema è arrivato al collasso, l’impianto di Corigliano Rossano continua a lavorare al 50% e i comuni vanno in sofferenza. Sono dispiaciuto per i disagi che si potrebbero verificare a partire dalle prossime ore, ovviamente non dovuti alla gestione dell’Amministrazione comunale, e annuncio sin d’ora che mi farò promotore – ha concluso Russo - di una forte azione di protesta affinché la fase emergenziale che riguarda soprattutto i comuni virtuosi possa cessare al più presto”. Dunque, da ieri (mercoledì 12 febbraio), “il servizio di raccolta dei rifiuti “umido” (previsto nei giorni di lunedì, mercoledì e sabato) e “indifferenziata” (previsto nella giornata di giovedì) sarà temporaneamente sospeso. Resta, invece, invariata come da calendario la raccolta del multimateriale, del vetro, degli ingombranti, di carta e cartone”.


di Redazione | 13/02/2020

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno IonioNotizie per la tua pubblicità Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2020 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it