We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Gli studenti dell’Ite a Cava dei Tirreni e Salerno


Gli alunni dell’Ite, Istituto tecnico economico e del Liceo scientifico di Mirto, accompagnati dai docenti Anna Pingitore, promotrice e coordinatrice dell’iniziativa, Francesco Parrilla, Luigina Falco, Pompeo Celestino, Serafina Benevento, Filomena Spataro e Chiara Stabile, hanno effettuato una visita guidata a Cava dei Tirreni e Salerno. Una giornata formativa per i giovani studenti della scuola guidata dal dirigente scolastico  Sara Giulia Aiello, durante la quale hanno visitato il presepe artistico settecentesco” di Cava dei Tirreni, il Duomo e le  “Luci d’Artista” di Salerno. Partiti di buon mattino da Mirto Crosia, con due pullman, 83 alunni e sette docenti, hanno  raggiunto Cava dei Tirreni, dove hanno ammirato il presepe artistico settecentesco. Esso  è annesso alla Basilica di San Francesco e Sant’Antonio,  posta al centro di Cava. Un’opera monumentale che incanta qualunque visitatore. L’allestimento è imponente, le statue e l’arredo sono calati nella Napoli del settecento, la natura è riproposta con movimenti di acque, luci ombre e colori. La possibilità di poter camminare “nel presepe” dà una sensazione gioiosa quasi di farne parte. Il percorso che si può effettuare al suo interno, si snoda in un perimetro di 1.000 metri quadri, con pezzi di storia ricostruiti con la paziente opera di bravissime sarte, falegnami, muratori, fantasisti e tanti altri. Un’ opera unica nel suo genere, con un percorso suggestivo, che rievoca, oltre che Betlemme, anche  vari momenti di vita quotidiana del 700 Napoletano. Terminata la visita al presepe, il gruppo mirtese si è mosso alla volta di Salerno e ha continuato l’itinerario preventivato facendo visita ai “Presepi di Sabbia”, collocati in una tendo-struttura allestita vicino all’arenile di Santa Tecla, presso il lungomare di Salerno. Essi sono stati realizzati da quattro scultori,  tra i migliori a livello internazionale nel genere, che da tre enormi blocchi di sabbia, hanno scolpito delle figure gigantesche che stanno a rappresentare la Natività di Gesù, ispirandosi al presepe settecentesco campano. Scesa la sera, gli alunni hanno avuto la possibilità di camminare tra gli “animali illuminati” della villa comunale e le “luminarie” delle vie del centro storico di Salerno, lasciandosi affascinare dalle incantevoli “Luci d’Artista”. Durante il percorso è stato visitato anche il Duomo di Salerno, dove a destare particolare ammirazione è stato il presepe a garza e gesso di Pierfrancesco Mastroberti e soprattutto il presepe dipinto a mano di Mario Carotenuto, opera d’arte presente nella sala S. Lazzaro, posta all’interno del Duomo, Percorrendo le strade della città, tra un vicolo e l’altro gli alunni hanno potuto ammirare opere luminose che sorprendono lo sguardo e lasciano sognare tutti riproducendo: alberi, fiori, neve e stelle.


di Redazione | 11/01/2020

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno IonioNotizie per la tua pubblicità Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2020 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it