We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Il 2 gennaio Kazakh State Chamber Orchestra protagonista del concerto di Capodanno


Giovedì 2 gennaio, alle ore 20.30, sul palco del Teatro Rendano il Concerto di Capodanno 2020, promosso da “L'AltroTeatro”. In scena la State Orchestra of Kazakhstan “Academy of Soloists” diretta dal maestro Bakhytzhan Mussakhojayeva. Askar Duisenbayev, violino; Marat Aitimbay, baritono e Batyrzhan Smakov, controtenore.

La State Chamber Orchestra “Academy of Soloists” è l’orchestra  più apprezzata e rinomata della Repubblica del Kazakhstan.  E‘  stata fondata nel 1991 su iniziativa della celebre violinista  Aiman Mussakhodzayeva (Artista del Popolo della Repubblica del Kazakhstan e ambasciatrice di Pace dell’UNESCO nonché vincitrice dei  concorsi internazionali più riconosciuti al mondo quali il Paganini di Genova (1981), il Tchaikowsky di Mosca (1986), Belgrado (1976), il Sibelius di Helsinki (1985),  Tokyo (1983). Il direttore dell’orchestra è Bakhydzhan  Mussakhodzayeva, Artista d’Onore della Repubblica del Kazakhstan).L’orchestra “Academy of Soloists” annovera al suo interno tutti professionisti affermati e premiati in concorsi internazionali, che grazie alle proprie doti musicali e virtuosistiche oltre ad una grande versatilità sono rendono ogni concerto un’esperienza indimenticabile.Il repertorio dell’orchestra abbraccia ogni stile, dal barocco al classico, dal moderno e alla musica nazionale dei compositori Kazachi quali T. Kazhgaliyev. A.Serkebayev. Z. Dastenov. Inoltre l’orchestra esegue  spesso brani nazional-popolari integrando spesso a suo interno strumenti tradizionali e folkloristici (dombra e kobyz).L’orchestra si è esibita nelle principali sale da concerto della Repubblica del Kazakhstan e ha effettuato numerose tournée nella principali capitali Europee con notevole successo (Germania, Austria, Italia, Russia,), in Asia (Corea, Turchia, Giappone), America (USA) collaborando con artisti di riconosciuta fama in Russia (T.Tretyakov, T. Gryndenko, M. Pletnyev, I.Gavrysh, E. Grach, S. Kravchenko, R. Agaronyan, V. Sarajan), in Austria (G. Winischhofer, D. Shvarzberg), Israel (M. Kugel, A. Levitan), Germania (Blakher), USA (A. Slobodyanik), Norvegia (I. Shuldman), Svizzera (A. Stenberg).  Si è esibita nella principali sale da concerto europee: Royal Albert Hall di Londra, Musikverein di Vienna, Dvorjak Hall di Praga, Salle Gaveau di Parigi, Auditorium della Conciliazione a Roma…Numerosi sono stati i direttori stranieri che hanno diretto l’orchestra :  I. Sukh ( Repubblica Ceca), V. Chapyek (Austria), E. Schmieder(USA), O. Schmidt-Gertenbach, U. Fon Bertoly (Germania), V. Fedoseyev, K. Orbyelyan (Russia), Rin-Yong-Yang ( Corea del Sud).  L’orchestra inoltre promuove e supporta la formazione di giovani musicisti.Sin dalla sua fondazione l’orchestra ha tenuto concerti nella Sala principale della Filarmonica di Stato di Almaty e in altre città della repubblica inserendo nei propri concerti i giovani talenti che studiano nelle più importanti accademie di Stato e Internazionali. L'orchestra  "Academy of Soloists“ esprime al meglio  l'arte della musica e delle tradizioni d‘esecuzione del Kazakistan all'estero e sviluppando relazioni culturali internazionali contribuisce alla crescita culturale del proprio paese.


di Redazione | 29/12/2019

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it