We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cariati (Cosenza) - Fragilità alberi, l’agronomo Cufari preoccupato: Dialogare con esperti del settore


Il maltempo che nei giorni che hanno preceduto il Natale ha sferzato l’intera regione con venti forti, mareggiate e piogge torrenziali, oltre a ricordarci come il cambiamento climatico sia una minaccia per tutti, ha evidenziato un’altra criticità, soprattutto nelle aree urbane: la fragilità, e al contempo la pericolosità, del verde pubblico. Infatti, sono stati tanti gli interventi di Vigili del Fuoco e squadre municipali di manutenzione per rimuovere alberi e arbusti caduti sulle strade della Calabria che, solo per fortuna, non hanno causato feriti e vittime, ma solo danni ad automobili, fabbricati e forti disagi alla circolazione. È quanto ha sottolineato con forza Francesco Cufari, Presidente della Federazione dei Dottori agronomi e dottori forestali della Calabria. “La fragilità del verde pubblico, in particolare degli alberi più grandi e con un po’ di anni sulle spalle – ha evidenziato il dottore Cufari - non è dovuta solo alle condizioni meteo sempre più “particolari” ma, soprattutto, all’incuria e alle potature non corrette: basta vedere le capitozzature, che torturano molti alberi, praticate in tanti comuni proprio in questi giorni, senza tenere conto di come invece andrebbe potato un albero e senza la presenza e la pianificazione garantita da un dottore agronomo o forestale”. E ha aggiunto: “Se poi valutiamo anche lo scarso ricambio, con alberi che ormai hanno 30-40 anni e che in un ambiente urbano soffrono e diventano molto più fragili rispetto a quanto accadrebbe in una foresta, allora ecco che i danni e i disagi non sono frutto del caso ma dell’incuria e della mancanza di attenzione delle amministrazioni pubbliche a tutti i livelli nel gestire il patrimonio forestale delle città e del territorio”. A giudizio di Cufari “per evitare tutto ciò c’è bisogno di maggiore pianificazione e dialogo con i professionisti ed esperti del settore”. Allo stesso presidente dell’Ordine degli agronomi e forestali non sono mancate parole per rimarcare la disponibilità a fare proposte e lavorare assieme alla politica per garantire ambienti urbani più sostenibili e green e al contempo più sicuri per i cittadini che li vivono.  Per Francesco Cufari sono da promuovere lo sviluppo di orti urbani, la progettazione di parchi e giardini pubblici, la realizzazione di tetti e facciate verdi trasformando i viali in corridoi verdi, linee di congiunzione tra parchi, giardini e boschi. 


di Redazione | 28/12/2019

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it