We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Saracena (Cosenza) - Finali nazionali Orienteering, studenti in arrivo


  Dal profondo Nord sul Pollino, per le finali di orienteering ospitate a Novacco. Dall’Alto Adige al Veneto, dal Trentino al Friuli, dalla Liguria alla Lombardia, dalla Valle d’Aosta all’Emilia Romagna, un esercito di studenti, insieme a docenti ed accompagnatori, si appresta ad invadere, pacificamente, uno dei più affascinanti pianori del meridione italiano, a 1315 metri. Saracena, la Città del celebre Moscato Passito, scelta tra le  4 rinomate ed importanti Città nazionali sedi delle finali nazionali dei giochi sportivi studenteschi di II grado (GSS) per l’anno scolastico 2009-2010, ha già vinto la sfida. Dal profondo sud. Sono 161 gli ospiti confermati ad oggi. 60 i cadetti e 70 le cadette. 4 i concorrenti delle gare individuali, rispettivamente due donne e due uomini. Uno solo il concorrente per il Trial-O, disciplina rivolta ai diversamente abili. 26 gli accompagnatori. 14 al momento le regioni concorrenti. Tra queste – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa esterno del Comune di Saracena - anche il Friuli, l’Abruzzo, le Marche e la stessa Calabria con 5 cadette ed un accompagnatore. – Soddisfa e non poco il Sindaco Mario Albino Gagliardi (nella foto) questo che, già oggi, ha tutti i contorni di un bollettino vittorioso di guerra, sì di guerra, ma vinta contro quello che potrebbe sembrare un destino fatale ed immutabile per le regioni del Sud e per la Calabria: diventare cioè punto di riferimento, anche per il Nord, attraverso proposte turistiche e sportive di qualità. A Saracena ci credono in tanti. Ed i risultati, costruiti, arrivano. Senza fretta. Così come le Finali Nazionali di orienteering in programma dal 22 al 24 Settembre. Saracena aveva ed ha le carte in regola, col magico Novacco. Oggi, alle carte in regole offerte da Madre Natura e da investimenti lungimiranti e coerenti, s’è certamente aggiunta una consapevolezza diffusa ed incrementata, in questi ultimi anni, dall’impegno determinato di una squadra amministrativa che, sulla promozione scientifica del patrimonio montano nel suo complesso sta giocando una partita importante, non soltanto per i saracenari o per il Pollino, ma per tutta la Calabria. E’ la partita, anzi tutto culturale e poi economica, del management dell’identità, della propria identità, plurale ed inimitabile, da conoscere, governare e trasformare in motore economico ed occupazionale. Il dato più rilevante in termini economici e di promozione turistica territoriale per l’intera area del Pollino, è il tutto esaurito che si registra già da giorni. Lo sport dell’orientamento piace, ed è ovvio che l’unica tappa al Sud, si trasformi in un evento nazionale a tutti gli effetti. – Tra le presenze regionali confermate, spicca l’ex aequo tra i partecipanti dall’Alto Adige, dal Veneto e dalla Sardegna. Per ciascuna regione, 14 persone tra accompagnatori e concorrenti alle diverse tipologie di gare. Tratto distintivo tra le prime in classifica, è la partecipazione alle individuali maschili e femminili delle prime due, mentre al Trial-O della sola Sardegna. Ancora, spicca la maggiore presenza del gentil sesso rispetto agli uomini. Le cadette infatti, nelle gare di gruppo, con 70 concorrenti, battono i cadetti che si fermano a 60. – Al momento, si è in attesa di conoscere il numero di partecipanti e di squadre provenienti dal Piemonte, dalla Toscana, dall’Umbria dalla Campania e dalla vicina Basilicata.

di Redazione | 15/09/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it