We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Protesta operatori ecologici, botta e risposta fra maggioranza e opposizione


Al centro del dibattito politico locale la protesta degli operatori ecologici della società che si occupa del servizio di nettezza urbana e raccolta differenziata nel comune di Crosia. Facciamo un’azione di sintesi. Come si ricorderà, sabato scorso, un gruppo di lavoratori, al fine di  rivendicare il proprio diritto salariale, ha tenuto una riunione sindacale in piazza Dante di  Mirto. Immediata la solidarietà da parte del sindaco Antonio Russo e dell’Amministrazione comunale ai lavoratori. Il Primo cittadino, ha evidenziato che si sono concrete complicazioni a onorare il Piano di ammortamento delle spettanze pregresse. Al contempo l’avvocato Russo ha sottolineato dei dati oggettivi. “Il primo è quello della crescente difficoltà a riscuotere i tributi causata dall’incessante crisi economica, l’altra questione, che nelle ultime settimane ha causato ritardi nell’assolvere regolarmente al piano di ammortamento dei debiti pregressi con le aziende appaltatrici, è quella relativa alla richiesta senza deroghe della Regione al pagamento dei canoni per i conferimenti negli impianti di trattamento rifiuti”. Dopo la solidarietà espressa dal sindaco, non si è lasciata attendere la replica da parte della minoranza. Il gruppo consiliare “La città libera che vogliamo”, attraverso un’apposita nota, ha puntato il dito contro il Primo cittadino e la sua amministrazione. Ed è propria a questi ultimi che attribuisce i problemi legati alla retribuzione degli addetti. E’ stato lo stesso sindaco “a governare il nostro paese negli ultimi cinque anni”. La città libera che vogliamo, ha poi sottolineato che “con la solidarietà non si compra da mangiare, non si accudiscono i figli, non si pagano le bollette”. Il gruppo consiliare di minoranza “ha supportato la prima assemblea di sabato e continuerà a dare supporto a questi lavoratori e al sindacato che ne sta seguendo la situazione”. A questo punto un’ulteriore controreplica. Stavolta dal gruppo di maggioranza. “Le spettanze che il Comune di Crosia deve ai lavoratori ammontano a 5 mensilità salariali. Questo dopo aver saldato in toto le 13 mensilità lasciate in eredità dalla precedente gestione a guida Pd & Co”.


di Redazione | 23/10/2019

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno IonioNotizie per la tua pubblicità Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2020 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it