We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Il posto delle opportunità


di LETIZIA GUAGLIARDI - Un report del 2018 – “The future of the jobs” (il futuro dei lavori) del World Economic Forum sostiene che il 65% dei bambini che attualmente frequenta la scuola avrà un lavoro, una professione che ancora non esiste. Si ipotizza che entro il 2025 le macchine svolgeranno più della metà delle mansioni che ora sono eseguite dall’uomo, soprattutto nell’agricoltura, nella manifattura e nel commercio. Istruzione e salute, anche se automatizzate sempre di più, avranno comunque bisogno della presenza umana.

A questo punto viene spontaneo chiedersi quali saranno i lavori del futuro ma, secondo me, è importante invece chiedersi se ci saranno persone qualificate per svolgerli. Non è forse vero che, nonostante la disoccupazione, ci sono aziende che hanno difficoltà a reperire personale in grado di rispondere alle richieste e alle modalità di lavoro del nostro secolo? Ecco che allora diventa necessario arrivare preparati e per arrivare preparati … bisogna prepararsi! Ora.

All’IIS “E. Majorana” di Rossano (Cs) i nostri studenti imparano a costruire il proprio futuro, perchè hanno capito che tutto il processo di cambiamento della nostra società dipende dalla loro formazione. E la nostra scuola sa bene che bisogna creare legami con il mondo del lavoro, in funzione di reali prospettive di occupazione.

Qui da noi i ragazzi non sono solo fruitori passivi della tecnologia: ne diventano soggetti attivi. A questo proposito, per esempio, apprendono le basi della Robotica, cioè quello che c’è alla base del funzionamento di un androide: la Meccanica, l’Elettronica, i fondamenti della programmazione.

È questa la Robotica Educativa: motivante, innovativa e coinvolgente. Un’occasione per acquisire competenze trasversali, per risolvere problemi, per sviluppare facoltà cognitive e sociali,  il pensiero critico, la capacità di pianificazione, la propria personalità e l’autostima.

Quando osservo i miei alunni impegnati a montare un robot o un drone li vedo “costretti” a ragionare, a risolvere un problema, a superare un ostacolo. E si aiutano l’un l’altro. Vedo le loro mani che si collegano al cervello, vedo le loro risorse creative che si rivelano (spesso, loro scoprono di averle proprio mentre stanno facendo). Li vedo soddisfatti perché fanno ciò che è in linea con i loro interessi, con le loro passioni e imparano molto meglio. E poi… li vedo orgogliosi quando ci mostrano ciò che hanno creato.

Il “Majorana” ha da sempre l’obiettivo di formare persone istruite, capaci e competenti perché, per un mondo nuovo, servono due cose prima di tutto: un modo di pensare nuovo e una scuola nuova.

Il futuro può essere pieno di belle opportunità ma, se non sei preparato per gestirle, loro ti salutano e vanno in cerca di qualcun altro.

 


di Letizia Guagliardi | 23/10/2019

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno IonioNotizie per la tua pubblicità Affittasi garage Via Meucci Mirto Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2020 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it