We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - L’importanza del Tricolore evidenziato dagli studenti del Comprensivo di Crosia


La scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo di Crosia, in occasione dell’inizio di questo nuovo anno scolastico, ha strutturato un evento finalizzato a mettere in risalto l’importanza della Bandiera nazionale. L’istituzione guidata dal dirigente scolastico Rachele Anna Donnici ha realizzato un’interessante iniziativa.  Guidata dalle docenti Carmela e Maria Grazia Arcidiacone, con il supporto del prof. Giuseppe Campana, la collaborazione attiva dell’insegnante Rosaria Abruscia (scuola primaria), e la partecipazione concreta dei vari docenti delle classi prime, ha effettuato una concreta azione formativa per  gli studenti e per il folto pubblico presente. L’iniziativa è stata concretizzata presso il piazzale della scuola di Viale della Scienza di Mirto. Un lavoro certosino. Un’azione di carattere, anche, sociale, oltre che culturale. I ragazzi sono stati protagonisti dell’evento. Non sono mancati gli ospiti, fra cui il vicesindaco, nonché assessore delegato alla Pubblica istruzione di Crosia, Gemma Cavallo, che portato i saluti dell’intero esecutivo comunale, guidato dal Primo cittadino, Antonio Russo. Il vicecomandante della locale stazione dei Carabinieri, Dario Iurlaro, ha augurato ai giovani di “fare della cultura il loro mezzo di riscatto per questa terra meravigliosa”. La dirigente Donnici ha messo in luce l’importanza dell’identità nazionale. Ha considerato la manifestazione come un “tripudio di colori”, con particolare riferimento al nostro Tricolore.  I personaggi principali della giornata sono stati gli studenti. “Ciascuno di noi – ha detto pubblicamente Giorgia De Vico, a nome degli alunni - è chiamato a dare il meglio di sé affinché il complesso delle attività, che ci accingiamo a riprendere, possano svolgersi correttamente. E’ nella scuola, subito dopo l’ambiente familiare, che noi giovani troviamo  l’ambiente naturale per sviluppare i principali valori che ci accompagneranno nel corso della nostra vita, quei valori che sono alla base della convivenza civile e del dialogo fra culture diverse”. In altre parole, ha spiegato che “la scuola, oltre ad essere il luogo delle conoscenze e della  formazione culturale è anche sede di incontro, riflessione e comunicazione”. Per quanto attiene il tema della Bandiera, i giovani alunni hanno messo in risalto che “ogni colore rappresenta un’emozione”. D’altronde, la passione tinge dei propri colori tutto ciò che tocca. Gli studenti, poi, hanno fatto ascoltare la “Leggenda del Tricolore”. Infine, una similitudine:  “Noi siamo  come i colori, diversi l’uno dall’altro, eppure, riusciamo a interagire e integrarci in un gruppo formando una  “classe” che diventa un luogo dove ci si sente al sicuro tra persone amiche”. Alcune alunne, fra cui Miriam Graziano, Benedetta Indice, Miriam Stella, Caterina Cetera e Annalisa Rivitti hanno realizzato un apposito balletto sul Tricolore.


di Redazione | 20/10/2019

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia IonioNotizie per la tua pubblicità bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it